ROG Chariot: la nuova sedia gaming di ASUS

28 Gennaio, 2020 Lascia il tuo commento
Rog Chariot Sedia Gaming Asus

Sul sito dell’Asus appare la nuovissima sedia gaming ROG Chariot e diventa già il sogno di molti gamer. In stile auto da corsa, con un design spettacolare e, soprattutto, molto confortevole è la sedia ideale per ogni postazione gaming.

I materiali usati sono davvero di altissima qualità, un telaio completamente in acciaio, ammortizzatore a gas e ruote in PU e lega di alluminio la rendono una sedia stabile e resistente, fatta per durare.

Design ergonomico

Design Asus Rog Chariot

Sedendocisi uno ha la sensazione di essere entrato in un’auto da corsa. Il poggiatesta è in schiuma ad alta densità ed è facilmente regolabile per un posizionamento perfetto. Il cuscino / supporto lombare, invece, in memory foam e può essere regolato o rimosso completamente. Insomma, il comfort è massimo.

É anche realizzata in similpelle PU traspirante, per non restare appiccicati nei momenti in cui si suda a causa di una sfida difficile.

Il poggia schiena si può regolare facilmente da seduta eretta fino ad un’inclinazione a 145° per quando ci si vuole rilassare, o fare un pisolino.

Specifiche

Braccioli Rog Chariot Poltrona gaming

Si tratta di una bella bestia che pesa ben 25,5kg. Per ora è disponibile solo di colore nero con dettagli rossi ed è in simil pelle.

Le dimensioni del sedile sono 60 x 58 cm, la base della sedia ha un diametro di 73 cm e l’altezza è variabile tra 126 cm e 135 cm.

La base ha 5 punti d’appoggio ed è realizzata in lega di alluminio per un supporto stabile. Il sistema di sollevamento è realizzato con un ammortizzatore a gas di classe 4, anch’esso molto resistente e duraturo.

Scegli il tuo modello

La Rog Chariot arriva in 2 varianti:

Diciamo che la versione Core ha tutto il necessario e non c’è proprio bisogno di spendere di più per qualche lampadina o spazio per le batterie portatili. Tuttavia, chi vuole una poltrona che si distingua, potrebbe optare per la versione più costosa.

Tag: ,

Categoria: ,

Questo articolo è stato scritto da Tiko

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *