Miglior tastiera gaming meccanica: quale comprare?

Miglior Tastiera Gaming meccanica

Se sei un giocatore incallito, probabilmente ti sarai stancato di tastiere dall’aspetto neutro, con un feedback scomodissimo e che si rompono dopo poche partite in cui ci dai qualche colpetto dovuto alla foga. Se sei alla ricerca della miglior tastiera gaming meccanica del 2022, in questo articolo ti aiuterò a trovarla.

Ciascuno di questi modelli non solo ti durerà molto di più, ma ti permetterà di dare il massimo in ogni partita, rendendo la tua postazione da gioco ancora più spettacolare.

Sia esteticamente che a livello componentistico sono molto diverse dalle keyboard normali. Se usi il computer principalmente per videogiochi, ti troverai decisamente meglio: dalla migliore precisione ed esperienza di scrittura, ad una maggior resistenza, per non parlare poi del design unico e della bella figura che fa sulla scrivania.

Scegliere quella giusta, però, non è sempre facile: spero di riuscire ad aiutarti a trovare quella migliore per te.

Indice contenuti

Le 10 migliori tastiere gaming meccaniche

Tenendo presente questi ed altri fattori, passiamo a vedere un consiglio su quali siano i modelli più validi per giocatori appassionati e professionisti.

Facendo una rapida ricerca, infatti, se ne trovano tantissime. Bisogna notare, però, che anche se molte sono simili esteticamente, non tutte le keyboard sono uguali e le differenze di qualità, comfort ed utilità nel gioco sono spesso abissali.

Per aiutarti nella scelta abbiamo creato una classifica di quelle migliori. Così, se non sei molto ferrato in materia, o magari cerchi un’alternativa a quella che hai già, puoi trovare più velocemente il modello più adatto a te.

Le 10 migliori tastiere gaming meccaniche del 2022 sono:

1 ASUS ROG Falchion: la miglior tastiera gaming meccanica wireless

ASUS ROG Falchion

Se cerchi una tastiera da gaming che sia veramente di altissimo livello e funzioni in wireless, la ROG Falchion di ASUS è, probabilmente, la migliore che tu possa acquistare in questa fascia di prezzo.

Bella, compatta e leggera, con gli switch Cherry MX ogni tocco è preciso e la risposta pressoché immediata. La ROG le cose le fa bene e questo prodotto è decisamente uno dei suoi meglio riusciti.

La qualità costruttiva è veramente buona, con i tasti in ABS molto resistenti. C’è anche una cover in policarbonato trasparente, che puoi mettere sopra quando non la usi per proteggerla e allo stesso tempo goderti comunque l’aura RGB sulla scrivania.

Funziona sia via cavo che in connessione RF a 2,4 GHz con bassa latenza (1ms). Quando connessa in wireless devo dire che la risposta è veramente rapida, ma se hai bisogno di ancora maggior reattività, puoi sempre collegarla via USB.

La batteria è ottima e una carica può arrivare a durare anche settimane: l’autonomia dichiarata è fino a 450 ore. Ovviamente dipende dall’uso che uno ne fa, perché se giochi tutto il giorno con illuminazione a palla, ti dura molto meno, ma sotto i 4 o 5 giorni non scende!

L’unica cosa che mi fa strano è il pannello touch per volume posizionato sul lato sinistro. Tutto funziona benissimo, ma nella foga del gioco capita di premerli per sbaglio e fermare l’audio oppure alzare il suono a palla, distraendosi nella partita.

Offerta
ASUS ROG Falchion 65% Tastiera Gaming Wireless e USB
Fattore forma: 65% | Switch Cherry MX | Connessione Wireless 2,4 GHz e USB | Aura Sync RGB | Pannello Touch laterale | Tasti in ABS

2 Fnatic Streak 65: l’alternativa migliore con cavo USB-C

Fnatic Streak 65

Quando si sceglie Fnatic, si va abbastanza sul sicuro. Si tratta, infatti, di un marchio interamente dedicato ai gamer con prodotti veramente fantastici che non costano nemmeno una follia.

La Streak 65, in particolare, è una delle migliori tastiere meccaniche gaming compatte attualmente presenti sul mercato. Monta gli switch cherry silent a basso profilo personalizzati (la distanza di attivazione è di 1mm) e design STREAK che sono fantastici e veramente silenziosissimi.

Come da nome, è una tastiera compatta con fattore di forma al 65% e, devo dire, che esteticamente è tra le più belle che si possa avere. Nonostante manchi il keypad, con il tasto FN non perdi praticamente nessuna funzionalità rispetto alle keyboard normali.

Non manca l’illuminazione RGB a 16,8 milioni di colori che è personalizzabile e puoi memorizzare fino a 4 profili diversi. Devo dire, però, che nel software OP c’è qualche piccolo bug, ma nulla che ne comprometta l’uso ovviamente.

Essendo una tastiera a basso profilo e corsa limitata va benissimo anche per lavorare, oltre che per giocare e non ti serve avere due tastiere diverse per ciascun scopo. Un’altra cosa che mi piace è il cavo USB-C che è anche rimovibile.

In più va detto che è veramente robusta, con una struttura in alluminio e una qualità costruttiva davvero ottima: resiste bene anche quando si premono fortemente i tasti nella foga di una partita.

In linea di massima, la Fnatic Streak 65 è l’acquisto che ti consiglio maggiormente in questa fascia di prezzo.

Fnatic STREAK65 Tastiera meccanica compatta
Tastiera a basso profilo | Fattore forma: 65% | Interruttori a corsa ridotta | Attivazione 1 mm | Switch Cherry | Illuminazione RGB personalizzabile | USB-C

3 Royal Kludge RK84: una delle migliori tastiere gaming economiche

Royal Kludge RK84

Un modello che mi ha veramente sorpreso e di cui, stranamente, non si sente parlare tanto è la RK84 della Royal Kludge. Si tratta di una tastiera da gioco meccanica che costa relativamente poco, ma è veramente ben fatta e uno spettacolo da usare.

Considerando che il suo prezzo è quasi la metà della ROG Falchion, la qualità è piuttosto vicina. Non solo anche questa è una tastiera Wireless, ma oltre alla connessione WiFi da 2,4 Ghz, con dongle, permette di connettersi via Bluetooth il che la rende perfetta anche da usare con console oltre che PC.

È vero che qui non hai gli switch Cherry, ma i Linear Red non sono affatto male. Una delle cose che mi piace di più di questi switch è il fatto che hanno una scheda hot-swap, ovvero che permette di passare da 3 a 5 pin senza problemi. Questo permette di personalizzare quasi completamente la tastiera in base alle proprie preferenze.

Rispetto alle due viste prima c’è da dire che la RK84 è un po’ più grande, in quanto il fattore di forma è al 75% il che la rende non troppo compatta, ma nemmeno troppo ingombrante.

Tra gli extra da notare ci sono le due porte USB pass-through integrate e 1 di tipo C. Chi ha avuto (o ha) un MacBook Air con sole 2 porte, amerà tantissimo questa feature.

L’unico vero limite è l’illuminazione. Non manca, ma non è nemmeno eccezionale: i colori sono belli, puoi impostare diverse modalità di retroilluminazione e personalizzare tutto, ma l’illuminazione non è fortissima. Ma è davvero un fattore così importante?

RK ROYAL KLUDGE RK84 Wireless + cavo 80%
Dimensione al 80% | Switch Linear Red | Hot-swap 3/5 pin | Connessione: USB - Wireless 2,4 GHz - Bluetooth | Retroilluminata + RGB | Porte USB Pass-trhough

4 Razer Huntsman Tournament Edition: una delle migliori, con tasti opto-meccanici

Razer Huntsman Tournament Edition

L’edizione speciale della Razer Huntsman, ovvero la Tournament Edition è l’acquisto che consiglio maggiormente ad ogni gamer.  Precisione, qualità e una risposta immediata sono solo alcune delle caratteristiche importanti di questa tastiera.

I tasti sono ottici lineari con risposta immediata grazie all’attuazione ottica da 1 mm. L’attuazione del comando, infatti, viene registrata attraverso la luce e questo ti permette di inviare il comando con una corsa ridottissima ed in modo molto veloce.

I tasti, inoltre sono realizzati con doppio strato PBT che ti garantisce una resistenza superiore e non gli permette di piegarsi sotto la pressione: la Razer Huntsman è testata per durare fino a 100 milioni di battute. Ci sono diverse varianti di switch, sia lineari che scattati: scopri qui la disponibilità e i prezzi su Amazon. E ci sono anche diverse versioni, come quella mini con fattore di forma a solo 60%.

L’esperienza per un giocatore è semplicemente spettacolare!

Quella di digitazione un po’ meno: i tasti sono abbastanza rumorosi e la tastiera non è proprio adatta a chi, oltre a giocare, scrive molto tra mail e documenti.

Tra i vari extra non manca la memoria integrata che ti permette di salvare fino a 5 configurazioni di profilo e attivarle in un attimo, quando servono. La connettività è tramite USB Type-C, quindi adatta persino ai nuovi MacBook. La togli dalla confezione, attacchi e sei subito pronto ad usarla. C’è anche il fermo di sicurezza che ti evita il distaccamento in partita.

5 Corsair K65 Rapidfire: tastiera professionale con input ultra rapido

Corsair K65 Rapidfire

Un altro modello compatto, anche se non così ridotto, visto che c’è la sezione delle frecce è la Corsair K65.

Qui troviamo gli interruttori meccanici Cherry MX Speed che permettono una digitazione reattivissima, fino al 40% più veloce dei Red classici, grazie alla risposta ultra rapida da 1,2mm ed un peso di 45 grammi di ciascun switch. Nella connessione USB, hai il 100% Anti-Ghosting con rollover a 104 Tasti su USB per prestazioni affidabili e eccezionalmente precise.

Ottima anche la possibilità di personalizzare completamente l’illuminazione: puoi usare un colore statico diverso su ogni tasto e usare le varie palette cromatiche che possono scorrere a diverse velocità sull’intera tastiera o solo una sezione. Insomma, un gioco di luci incredibile.

In più, per gli amanti degli FPS e MOBA, nella confezione c’è un set di keycap sagomati e testurizzati per avere il massimo dell’aderenza sui tasti più importanti nel gioco. Scopri qui dettagli, foto e il prezzo attuale su Amazon.

Non manca nemmeno il poggiapolsi per una miglior ergonomia e minor fatica delle mani durante le lunghe sessioni di gioco.

6 Steelseries Apex 3: ottimo rapporto qualità / prezzo

Steelseries Apex 3

Per chi non volesse spendere una fortuna ma avere, comunque un ottimo prodotto, consiglio la Apex 3 di Steelseries, un produttore di accessori gaming di alto livello, a buon prezzo: scopri qui l’offerta attuale su Amazon.

Gli Switch sono veramente silenziosissimi e hanno una durata media fino a 20 milioni di battute. non sono i Cherry, ma sono davvero rapidi e accurati. C’è anche il N-Key Roll Over però solo a 24 tasti.

Qui non c’è un RGB singolo per tasto, ma ci sono 10 zone con effetti di luce personalizzabili e comunque in grado di fare bella figura sulla scrivania.

La tastiera è molto resistente e anche garantita IP32 contro danni da accidentale caduta di liquidi. Il frame è in polimero – se si vuole in alluminio bisogna spendere di più – ma resta comunque molto robusto.

Non manca il poggiapolsi che ha un attacco magnetico e si può attaccare e staccare molto rapidamente quando non serve. La gran comodità di questa keyboard è il rullino metallico cliccabile e i tasti multimediali che permettono di regolare impostazioni, volume e altro in un istante. Comodissimi e rapidi da usare in game, senza perdere tempo a cercare i comandi.

7 Cooler Master MasterSet MS120: bundle gaming con tastiera e mouse

Cooler Master MasterSet MS120

Le tastiere meccaniche da gioco costano tanto e non tutti se le possono permettere, magari peché non giocano poi così tanto, o perché vogliono fare un regalo non troppo costoso al proprio figlio. Se si vuole risparmiare, una valida alternativa a membrana è questo set di keyboard e mouse gaming di Cooler Master, ovvero il MasterSet MS120. Scopri qui foto e l’offerta attuale su Amazon.

Per essere una tastiera a membrana si comporta davvero bene con i suoi switch ibridi. La differenza con quelli meccanici si sente, ma la reattività resta molto alta e precisa.

Non manca l’illuminazione RGB configurabile per dare un tocco finale ad un design che è veramente bello e fa la sua bella figura su ogni scrivania. Anche se fatta in plastica, risulta molto solida e resistente.

Il mouse nel bundle è anche molto valido, con un sensore ottico non male, anche se ovviamente non professionale, buona ergonomia e precisi tasti laterali. La risoluzione del sensore è di 3500 DPI e non manca nemmeno l’illuminazione led, questa volta statici, nel logo.

Si tratta di una buona scelta per chi vuole entrare nel mondo del gaming, ma se si avanza a livelli più alti, meglio optare per una meccanica.

8 RedDragon K585 tastiera gaming meccanica a una mano

RedDragon K585 DITI

Non sempre si ha bisogno di una tastiera completa per giocare. In molti videogames, infatti si utilizza solo la parte sinistra ed è per questo che sono state realizzate delle tastiere ad una mano.

Tra tutte, la RedThunder K50 con i suoi 35 tasti è la migliore che ti consiglio. Nonostante il prezzo basso – scopri qui l’offerta attuale di Amazon – è un prodotto fantastico, dotato di interruttori blu, rossi e marroni che permettono un’incredibile reattività e precisione in game. Lo switch è rinforzato e, oltre a garantire una maggior durabilità, permette una pressione e funzionamento più stabile a lungo ed un feedback eccezionale.

Il design è ergonomico e, oltre che super compatta, è anche molto comoda da usare grazie al suo poggiapolso. Si possono registrare anche fino a 6 macro, sui tasti dedicati, per memorizzare sequenze complesse e laciarle in un istante.

I tasti sono retroilluminati con 5 colori personalizzabili direttamente dai tasti funzione. Ha 7 tasti macro integrati e poggiapolsi staccabile.

Con il driver plug & play, basta inserirla nel pc che in pochi secondi puoi subito inizare ad usarla. Ottima da usare anche per le console, come PlayStation e Xbox.

9 Dierya DK61E keyboard da gioco compatta ed economica

Dierya DK61E

Se cerchi una tastiera non troppo grande, una delle migliori che puoi acquistare è la Dierya DK61. Il suo design senza pad numerico e nemmeno le frecce, le permette di essere fino al 40% più più piccola di una classica, anche nel prezzo: scopri qui l’offerta attuale su Amazon.

Sono disponibili diverse versioni, con switch ottici Gateron – simili al Cherry ma più economici – rossi e blu, giallo, marrone e nero, dove i rossi sono sempre i più indicati per giocare, ma anche i blu sono eccezionali. Creati per resistere fino a 50 milioni di azionamenti, sono molto precisi e soprattutto silenziosi, rendendo la digitazione un paicere.

La qualità è decisamente alta, visto che i tasti sono in PBT, quindi molto solidi. In più il circuito stampato è resistente all’acqua con standard IPX4 e puoi tranquillamente bere e mangiare vicino, senza troppa paura di versare qualche goccia sulla tastiera.

Con il software Kemove puoi personalizzare le funzioni e memorizzare le macro offline, così come anche l’illuminazione RGB. La connettività è mediante l’USB di tipo C.

Si tratta di una tastiera gaming molto compatta e quindi molto pratica, per lasciare più spazio per mouse e altre periferiche nelle scrivanie piccole.

10 Corsair K70 RGB MK.2: perfetta per eSport, ma costosa

Corsair K70 RGB MK.2

Se per qualche motivo la Razer non ti dovesse piacere, l’alternativa migliore è la Corsair K70 che costa un po’ di più ma offre prestazioni eccezionali e vale ogni singolo centesimo: dai uno sguardo all’offerta attuale di Amazon.

Partiamo col dire che sulla K70 ci sono i Cherry MX Red, che sono tra gli switch più famosi. Con meccanismo lineare e veloce sono silenziosi, precisi e comodissimi, in grado di tenere il passo con i tuoi riflessi anche nei momenti di gioco più concitati e adrenalinici.

Il punto forte è  la robustezza e la qualità costruttiva. Il telaio di questa tastiera è in alluminio leggero molto resistente e con gli switch Cherry ti offre un’altissima affidabilità e sai che ti durerà tantissimo.

In dotazione c’è il poggiapolsi morbido che è anche rimovibile. Non manca nemmeno un’uscita usb dove poter attaccare il mouse o altre periferiche come le cuffie.

Con la tastiera hai anche il software iCUE creato da Corsair per i giocatori che vogliono programmare le proprie macro e poterle richiamare in un istante quando necessario. Tramite questo programma puoi anche controllare l’illuminazione RGB multicolore ed impostare persino una sincronizzazione dinamiche dell’illuminazione con quella dell altre periferiche, impostare il controllo delle ventole e tanto altro, per avere sempre un controllo totale sulla tua macchina da gioco.

Come scegliere una tastiera da gaming

Poiché il mercato dei videogiochi è in continua crescita, stanno aumentando, e di molto, i modelli di tastiere dedicate al settore del gaming.

Se cerchi un modello dedicato al gioco, sappi che punti su una keyboard di qualità superiore rispetto a quelle economiche che magari paghi solo una 15ina di euro. Quello che ottieni in cambio, però, è un prodotto veramente valido che ti dà un’esperienza di digitazione svariate volte migliore.

Vediamo alcuni aspetti fondamentali che devi sempre guardare prima di scegliere la tua tastiera da gioco.

Switch Meccanici vs membrana

Switch meccanici tastiera gaming

Se stai cercando una tastiera per giocare ti sarai accorto che tutti i modelli migliori sono meccanici. Ma cosa cambia rispetto ad una normale?

Gli switch – in italiano interruttori meccanici – sono i meccanismi posizionati sotto ogni tasto che rilevano la pressione. Le classiche tastiere economiche usano delle membrane che, ovviamente, costano meno. In questi modelli il tasto deve essere premuto fino in fondo per andare a toccare il rilevatore posizionato sotto.

Negli switch meccanici, invece, la corsa del tasto può essere anche minore. Questo permette di avere meno errori quando si preme un tasto nella fretta e magari non lo si schiaccia fino in fondo e anche di affaticare meno le dita quando si scrive molto.

I più famosi sono i Cherry MX che hanno diverse varianti e tra i gamer, i più scelti sono i Red. Tieni però presente che qui conta moltissimo la preferenza personale e come uno ci si trova. Se hai la possibilità di andare a provare diversi switch in qualche negozio, è molto meglio farci un salto prima di procedere all’acquisto.

Fattore di forma: Compatta o completa?

Per giocare, ormai, si usa sempre di più una tastiera che va dal 60 al 70%, mentre per la produttività è più indicata una al 101%. Non a caso, in cima alla classifica delle migliori tastiere da gaming meccaniche ho messo, vincono le compatte.

Le minori dimensioni sono più comodi per le scrivanie e ti permettono di avere il mouse più vicino ai tasti della parte destra. Si deve, però, rinunciare al tastierino numerico che, ovviamente, nel gaming serve a poco niente.

Quindi, se usi il computer principalmente per giocare, ti consiglio le keyboard intorno al 65%, mentre per chi deve combinare un pc da gioco e lavoro, forse quella completa è migliore, a patto che il tastierino lo usi quando lavori.

Io personalmente fino a poco tempo avrei comprato solo quelle complete con keypad ma, negli ultimi anni mi sto ricredendo moltissimo e sto iniziando a preferire sempre di più la comodità delle compatte.

Da non dimenticare il fattore prezzo, che incide anche in base al modello.

Interfaccia wireless o via cavo?

La connettività è un fattore molto importante da tenere in mente. Sebbene ci siano tantissimi modelli che possano essere usati sia con cavo che senza, io ti consiglio di usare sempre quelle con cavo.

Se però vuoi giocare a livelli alti, in cui ogni frazione di secondo conta, sappi che la connettività senza fili ha un leggero delay – ritardo – nell’invio dei comandi. Anche se la velocità continua a crescere con ogni miglioramento di questa tecnologia, restano sempre un po’ indietro.

Ripeto: si tratta di una frazione di secondo ed è quasi impercettibile, specie con le nuove tecnologie Bluetooth, ma per chi vuole fare carriera negli eGames anche questo è un fattore importante.

Layout della tastiera

Nella scelta va considerato molto il layout, ovvero la posizione e l’incisione dei tasti. Gran parte delle tastiere gaming, infatti, sono vendute con un layout americano, UK, persino francese e tedesco, ma l’italiano non è sempre presente.

Normalmente non è di grandissima importanza per chi vuole solo giocare, visto che le lettere sono quasi identiche – ad eccezione di quelle tedesche – ma cambiano posizioni e incisioni dei caratteri speciali come l’asterisco, punteggiatura.

In pratica, i simboli scritti sulla tastiera non corrispondevano a quelli digitati sullo schermo. Capisci come può essere difficile cercare una lettera o un simbolo.

Chi scrive molto, dopo un po’ ci si abitua, ma resta sempre una rottura anche quando li si conosce a memoria.

Marca e design

Tastiera gaming retroilluminata

I colori sono quasi sempre regolabili così da poter realizzare un’illuminazione personalizzata che vada a legarsi bene con tutti gli altri componenti.

Oltre la forma, anche la qualità ed importante. Ci sono moltissimi produttori di keyboard, ma se si vuole puntare sul sicuro, meglio scegliere un marchio che sia molto noto per avere prodotti di qualità nel settore, come Corsair, Raser, SteelSeries e simili.

Purtroppo il prezzo non è dei più bassi, ma si paga la qualità e per un prodotto che ti accompagnerà per molti anni.

In breve

Hai deciso quale comprare? Spero che l’articolo di oggi ti abbia aiutato a trovare la miglior tastiera da gaming meccanica per le tue esigenze. Fammi sapere quale hai preso e come ti ci sei trovato.

Se hai ancora dei dubbi, quelle che ti posso consigliare sono la RK84, se cerchi una keyboard wireless che costi poco e abbia un ottimo rapporto qualità prezzo, oltre che ampia compatibilità. Altrimenti puoi provare direttamente con la ASUS o Corsair che non deludono. Anche la Fnatic non è affatto male e costa poco.

Insomma, mi piacerebbe sentire la tua a riguardo.

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *