Didattica a distanza: cosa serve per studiare comodamente

Didattica a distanza

La pandemia ha letteralmente stravolto le abitudini di milioni di persone: tantissime attività, dallo studio al lavoro e persino diversi hobby sono passati dal mondo fisico e in presenza a quello virtuale, accelerando così la transizione verso un mondo più smart. Un esempio è quello della didattica a distanza che è entrata a far parte della quotidianità di molte persone.

Prima della pandemia, infatti, tantissime attività, corsi e lezioni venivano svolte solo ed esclusivamente di persona. Tuttavia, la limitazione dei contatti ha costretto le persone a ingegnarsi e trovare un nuovo modo di insegnare, usando strumenti come smartphone, tablet e computer.

Nonostante le restrizioni siano ormai passate, molte lezioni, corsi di formazione e webinar  vengono ancora tenuti online perché non solo perché internet è un canale molto più comodo ma permette a chiunque di accedere all’istruzione ovunque si trovi, senza doversi spostare.

Una buona connessione internet

Studiare al computer

Ovviamente, per poter studiare online senza problemi è necessario disporre di una buona connessione a internet: deve essere stabile,  in grado di assicurare prestazioni ottimali e una certa velocità sia in download che in upload, anche se ci sono altri utenti connessi nello stesso momento.

La velocità di download ha un ruolo fondamentale per corsi registrati e webinar: è impossibile, infatti, studiare in modo agevole se ci sono rallentamenti dei video oppure si ha difficoltà a scaricare il materiale necessario. Quella di upload, invece, è importante per lezioni in cui si partecipa in videochiamata oppure si ha la possibilità di intervenire con commenti e video.

Per questo, una delle tecnologie preferite in questa occasione è la fibra ottica, che garantisce una connessione stabile e veloce. 

Per garantire una buona linea internet senza spendere troppo, ci si può affidare a dei portali di comparazione online. Ad esempio potrebbe essere utile valutare le migliori offerte internet casa su ComparaSemplice.it per trovare la soluzione che meglio si adatti alle proprie esigenze e budget.

Computer o tablet, o smartphone: quale usare?

Viviamo in un’era digitale in cui la tecnologia è diventata essenziale, anche nell’ambito dell’istruzione e dello studio. La disponibilità di dispositivi come computer, tablet e smartphone, danno allo studente strumenti per velocizzare e migliorare l’apprendimento.

Per mezzo dell’accesso alla rete internet, da parte di questi dispositivi, vengono “ottimizzati” tutti quegli aspetti riguardanti lo studio, e si garantisce l’accesso ad una varietà di risorse educative come le piattaforme di e-learning, siti web educativi e biblioteche digitali.

Ogni tipologia di dispositivo offre vantaggi e svantaggi specifici. Scegliere il dispositivo adatto fa la differenza, ma la scelta è strettamente personale e legata alle proprie necessità, perché influenza l’efficacia dello studio e il giusto apprendimento delle materie. Esaminiamo in dettaglio le caratteristiche specifiche di computer, tablet e smartphone come strumenti per l’apprendimento e lo studio. Vediamo pregi e difetti di ciascun dispositivo:

Computer

Studio all'aperto

Il computer, desktop o laptop, è lo strumento più completo, perché permette di svolgere ogni genere di compito, anche quelli pesanti grazie alla sua elevata capacità di elaborazione di calcoli molto complessi, dal semplice navigare su internet all’elaborazione di testi, creazione di presentazioni, modellazione 3D e molto altro ancora.

Consente l’utilizzo contemporaneo di diverse applicazioni, conosciuto come multitasking, ed ha una elevata capacità di storage o memorizzazione di dati e file vari. Il computer supporta una vasta gamma di applicazioni educative e creative come i migliori corsi di inglese certificati online, e offre la possibilità di lavorare utilizzando più schermi, schermi molto grandi, tastiere e dispositivi di input di ogni genere come mouse o trackpad.

Il computer facilita l’esecuzione di quei lavori che richiedono un’elevata precisione e comfort quando questi lavori si protraggono per lunghi periodi di tempo. Utilizzare un laptop o un desktop dipende strettamente dalla necessità di portabilità, a scapito del comfort. Ma vediamo quali altri pregi e difetti ha un computer rispetto agli altri tipi di dispositivo:

Pregi:

  • Potenza: i computer offrono le migliori prestazioni se si utilizzano applicazioni di elaborazione e modellazione specifiche: software di modellazione, programmazione, elaborazione video;
  • Versatilità: tutti i computer possono svolgere qualsiasi tipo di compito, e possono essere adattati alle nostre esigenze principali;
  • Prezzo: la potenza di un computer va pari passo alle sue specifiche e di conseguenza al suo prezzo, questo è un pregio e un difetto, permette di risparmiare molto se le operazioni da svolgere non richiedono elevata potenza;
  • Schermo: con il computer può essere utilizzato qualsiasi tipo di display, un monitor o una TV, e si possono utilizzare anche più display contemporaneamente, permettendo di partecipare ad una lezione, leggere il materiale didattico mentre il relatore spiega, e di prendere appunti suddividendo le sessioni su finestre diverse;
  • Dispositivi di input: Una tastiera fisica completa e un mouse o trackpad offrono un controllo più preciso per digitare e navigare.

Difetti:

  • Portabilità: prendendo ad esempio i laptop, questi sono dei dispositivi portatili, ma generalmente risultano più pesanti e ingombranti rispetto al portarsi dietro un tablet e smartphone
  • Prezzo: il prezzo risulta essere anche un difetto. Per compiti più complessi viene richiesta una capacità di elaborazione elevata, e quindi specifiche elevate per svolgere quei compiti e lavori. Il prezzo finale  del computer sarà più o meno elevato in base alle specifiche richieste.

Tablet

Il tablet è un dispositivo portatile di medie dimensioni, la sua portabilità supera di gran lunga quella di un laptop ed è più potente di uno smartphone. La caratteristica principale che lo contraddistingue è la possibilità di essere utilizzato senza nessuna periferica di input o puntamento, esterna al dispositivo stesso.

Lo schermo di un tablet ha un display touch screen, come quello di uno smartphone, ed è in grado di rilevare e rispondere al tocco delle dita (tap e gesture) o di una penna stylus. Il tablet combina le funzionalità di uno smartphone alle comodità di un display di più grandi dimensioni, rendendolo un ibrido tra laptop e smartphone quasi perfetto.

Si adatta alla lettura di testi, permette la navigazione web, la visione di video e l’utilizzo di tutte le applicazioni educative. I compiti delle applicazioni che richiedono precisione, come la modellazione e il design, possono essere facilitati dall’utilizzo di penne stylus o “stilus”, ideali per prendere appunti a mano o disegnare come se si stesse utilizzando carta e penna.

I tablet perfetti per studenti sono dei un potenti mezzi tecnologici, flessibili, compatti e leggeri, studiati appositamente per l’apprendimento. Con uno swipe si può passare agilmente dalla lettura del libro di testo della materia, alla lezione in presenza della materia stessa interagendo con il relatore. Vediamo i pregi e difetti del tablet:

Pregi:

  • Portabilità e schermo: i tablet offrono un buon compromesso tra la portabilità degli smartphone uno schermo più grande tipico di un laptop;
  • Touch screen: l’interfaccia del tablet è studiata per l’input touch, rendendo facile e intuitiva la navigazione e dando un’immediata e diretta interazione con i materiali didattici;
  • Progettato per l’apprendimento: il tablet supporta anche l’uso di una penna stylus, utile per prendere appunti o disegnare a mano libera, arricchendo l’esperienza di apprendimento e migliorando la qualità dello studio.

Difetti:

  • Prestazioni limitate: i tablet sono molto potenti, ma non ancora potenti come i computer desktop o laptop, e per alcune applicazioni specifiche tecniche la potenza del tablet potrebbe non bastare;
  • Costo: un tablet di alta qualità che abbia anche buone prestazioni, che venga fornito con la penna stylus, ha un costo abbastanza elevato.

Smartphone

Lo smartphone è un dispositivo mobile dall’elevata portabilità, e su questo è imbattibile. Al suo interno sono integrate e combinate le funzioni di un telefono ed anche quelle di un computer per quanto riguarda la possibilità di navigare su internet e di utilizzare applicazioni per la produttività e strumenti di comunicazione come la messaggistica istantanea, l’email e i social media.

La caratteristica principale è la connettività mobile, infatti utilizzando una SIM card con dati mobili, lo smartphone permette di restare connesso 24 ore su 24 tutto l’anno, e quindi anche di avere l’accesso costante ai materiali didattici da qualsiasi luogo.

Nell’ambito dello studio, lo smartphone è da considerarsi uno strumento complementare, da utilizzare “con”, e non “in sostituzione di”, un altro dispositivo come tablet o computer. Lo smartphone è perfetto per compiti come la revisione degli appunti, la lettura di articoli, e per la partecipazione a lezioni e forum o gruppi di discussione.

Mentre si è in movimento, e ci si sta spostando con un mezzo da un luogo ad un altro, si possono ascoltare le lezioni in formato audio. Le dimensioni ridotte dello schermo possono essere un limite all’uso prolungato, quando ad esempio si devono svolgere sessioni di studio prolungate, ma la sua elevata portabilità lo rende indispensabile e questo ne determina la possibilità di una immediata interazione, quando si devono prendere azioni immediate. Vediamo quali pregi e difetti ha uno smartphone:

Pregi:

  • Estrema portabilità: lo smartphone è a portata di tasca, non comporta nessun ingombro e lo si mette ovunque. Permette l’apprendimento in movimento;
  • Connettività: grazie all’utilizzo di una SIM card con connessione dati mobile, lo studente ha l’accesso ai materiali di studio H24, anche senza essere connesso ad una rete Wi-Fi;
  • App multipiattaforma: la didattica ha spostato molti dei suoi servizi di apprendimento online, e offre app dedicate all’interazione tramite smartphone, per venire incontro a tutte le necessità degli studenti.

Difetti:

  • Schermo piccolo: il limite di uno smartphone è la dimensione dello schermo che può rendere, in alcune situazioni, difficile leggere testi lunghi o effettuare sessioni di studio prolungate;
  • Input e digitazione: la digitazione su uno schermo touch così piccolo, può essere faticosa ed è indubbiamente meno precisa. Alcuni modelli di smartphone forniscono una penna stylus e hanno schermi di maggiori dimensioni, ma il loro costo è di conseguenza elevato.

La scelta del dispositivo più adatto dipende dalle tue esigenze. Se preferisci un’elevata portabilità ed un accesso continuo, anche in movimento, al materiale didattico e alle lezioni, uno smartphone o un tablet potrebbero essere i dispositivi ideali.

Se i tuoi lavori richiedono più potenza e precisione, e non possono prescindere dall’utilizzo di schermi di grandi dimensioni o da dispositivi di input specifici, il computer desktop o laptop è probabilmente la scelta migliore.

La maggior parte degli studenti trova utile avere più dispositivi a loro disposizione, per adattarsi alle diverse situazioni di apprendimento.

Creare una postazione ergonomica

Postazione studio ergonomica

Avere una postazione dedicata allo studio è la cosa migliore, anche se non sempre possibile: fondamentali sono una buona scrivania e una sedia confortevole. Tuttavia, trascorrere molto tempo alla scrivania per studiare può causare problemi come mal di schiena, pertanto è fondamentale creare una postazione ergonomica. 

Infatti, non sottovalutare la scelta di una sedia adatta a sostenere la schiena, ancor meglio se con schienale e altezza regolabile, per raggiungere comodamente la scrivania.

Ma la seduta non è l’unica cosa che conta. Se stai studiando al computer, devi distanziare il monitor dagli occhi di almeno 50 cm, e posizionarlo in maniera tale da poterlo utilizzare senza abbassare o sollevare lo sguardo – cosa che spesso è difficile quando si usa un portatile.

Anche la scelta delle periferiche e degli accessori è importante: ti consiglio di optare per un mouse ergonomico (per evitare eventuali problemi di polso), una tastiera con poggiapolsi e, per chi passa tanto davanti al monitor, anche degli occhiali con il filtro blu, utili per proteggere i propri occhi dalla luminosità del pc. 

La scrivania in sé, poi, è consigliabile sceglierne una ampia e comoda in modo da poter avere sempre a propria disposizione tutto ciò che è necessario per seguire le lezioni.

Creare uno spazio adeguato e ben illuminato

Studiando sul PC o tablet, per fortuna, non sempre serve tantissimo spazio ma c’è una cosa a cui ti consiglio di far particolare attenzione. Parlo dell’illuminazione.

Un consiglio importante per studiare a casa è avere uno spazio ben illuminato, così da incentivare la produttività e riuscire a trasmettere un video definito e ben visibile quando si partecipa ad una videochiamata.

Oltre che rendere la registrazione difficile,  un ambiente buio potrebbe farti sentire più velocemente la stanchezza, l’affaticamento degli occhi e facilitare la perdita di concentrazione. 

La cosa migliore sarebbe poter posizionare la scrivania vicino alla finestra per avere luce naturale ma, se non ti è possibile, ti consiglio di optare per delle lampade da scrivania e/o da terra, così da raggiungere un livello di illuminazione ottimale. 

In breve

La didattica a distanza è stata una delle più grandi innovazioni nel mondo dell’istruzione che ha portato veramente a tutti la possibilità di accedere ad una formazione migliore, senza dover fare immensi sacrifici. Per questo tantissimi giovani ormai decidono di iscriversi a un’università digitale e seguire corsi di laurea da casa, senza doversi spostare in città lontane.

Come abbiamo visto, tutto quello che serve, è una buona connessione ed un computer con, preferibilmente, una postazione studio dedicata. Se stai valutando anche tu questa soluzione, spero l’articolo ti sia stato utile. In caso di dubbi o domande, lasciale nei commenti.

Non perderti consigli e sconti!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto