Con Witty puoi allungare la vita della batteria dello smartphone

Witty: allungare la batteria dello smartphone

Chiunque abbia uno smartphone sa bene che l’autonomia cala con il passare del tempo. Ogni ciclo di ricarica, infatti, “rovina” un po’ la batteria e, specie se non si rispettano rigidamente le indicazioni per mantenere sana la batteria il più possibile, questa si deteriora e la durata della carica diminuisce sempre di più.

Proprio per cercare di limitare questo problema è nato Witty con cui puoi allungare la vita della batteria del tuo smartphone. Ma funziona davvero?

Oggi, la sostituzione della batteria è veramente costosa, perché sugli smartphone moderni non vi si può accedere senza smontare il telefono: l’operazione non solo non è sempre facile, ma spesso anche impossibile per chi non ha gli strumenti giusti e non è un riparatore esperto. A volte conviene direttamente comprare un telefono nuovo.

Incuriositi da questo nuovo dispositivo, abbiamo deciso di provarlo e vedere come funziona per capire anche come può aiutare a proteggere la batteria. Se funziona davvero, può farti risparmiare molti soldi a lungo andare.

Cos’è Witty?

Witty e Adattatori

In pratica, quando il telefono ha raggiunto il 100% della carica, lo scollega in automatico dalla corrente interrompendo il flusso di energia elettrica. In questo modo si evita che la batteria rimanga connessa alla corrente e con la tipica tensione di fine carica che, a lungo andare, contribuisce a logorarla e ridurne la durata.

Solo con questo semplice, ma geniale, accorgimento è possibile raddoppiare la durata della batteria di uno smartphone nel tempo. L’idea di fondo, infatti, è molto semplice: staccare la spina quando il telefono è carico, ma con questo dispositivo, tutto si fa in automatico, anche se lasci lo smartphone attaccato alla presa per tutta la notte.

La peculiarità di Witty è che supporta la ricarica rapida fino a 65W, che è tra le più alte in circolazione, quindi l’aggiunta del dispositivo non aumenterà tempi di ricarica del tuo device.

Lo puoi comprare sul sito ufficiale di wittypower.com con uno sconto del 10% usando il codice promozionale GUFO, ma lo trovi anche su Amazon:

Witty Battery Saver
Witty è un dispositivo che può allungare la vita della tua batteria fino a 2. | Perfetto per iPhone, smartphone Android e accessori

Video recensione & Unboxing

Come preservare la batteria del telefono

Sono in molti esperti a sostenere che il telefono vada a caricato quando la batteria è al 20% (non meno) e vada staccato dalla carica una volta che ha raggiunto la capacità di almeno l’80%.

Confermare questa regola ci sono veramente tanti test fatti da aziende specializzate nel settore della telefonia. Il motivo però non è l’effetto memoria come in tanti pensano, un problema che nelle batterie agli ioni di litio è ormai stato superato. Si tratta, piuttosto, di una strategia consigliata per evitare che la batteria rimanga troppo ad elevate tensioni e per aumentare il numero di cicli di carica-scarica.

Preservare la batteria del telefono nel tempo

A questo va aggiunto che una volta che il telefono raggiunto il 100% di carica, in teoria, dovrebbe essere staccato dalla corrente. Quando, però, carichiamo lo smartphone di notte e lo attacchiamo alla presa prima di andare a dormire, sai bene che seguire questa raccomandazione è praticamente impossibile.

Di solito, lo si stacca poi una volta che ci si sveglia. Così il telefono rimane attaccato anche se al 100% e, anche se la corrente che scorre è pressoché nulla, lo smartphone continuerà a mantenere la batteria alla sua tensione di fine carica (al 100%) fino a quando non si scollega il cavo, così per evitare che si scarichi durante la notte.

È vero che così, al mattino avrai il telefono completamente carico, ma per un paio di punti percentuali in più, si arrecano danni irreparabili alla batteria.

Come NON caricare lo smartphone

non caricare così lo smartphone

Seguendo le tue indicazioni appena date possiamo capire come caricare la batteria a caso, non appena si ha una presa vicina anche se questo non è al 20% e staccarlo pochi minuti dopo, prima che la carica sia completa, a lungo termina va decisamente ad impattare sulla sua capacità.

In più non dovremmo nemmeno lasciarlo lasciare il telefono a caricare troppo lungo e staccarlo una volta superati l’80% ma prima di essere arrivati al 100. A meno che non si utilizzi un dispositivo come Witty che lo fa al posto tuo in automatico.

Secondo diverse statistiche, infatti, una carica notturna dura in media otto ore. La maggior parte di queste, la batteria è carica, ma continua ad esserci una tensione di circa 4,35V che usura le celle di litio.

Come appena detto, il telefono, anche a carica completa, continuerà a mantenere la batteria alla sua tensione di fine carica (al 100%), fino a quando non si stacca dal cavo. Witty, fa da interruttore e “stacca” virtualmente il tuo dispositivo dalla presa, interrompendo il flusso di corrente.

Se ti interessa Witty, lo puoi comprare sul loro sito ufficiale con il 10% di sconto, usando il promo code GUFO.

Come non rovinare la batteria dell’iPhone

Come non rovinare la batteria dell'iPhone

Gli accorgimenti da prendere per preservare al meglio l’autonomia dell’iPhone nel tempo non sono diversi da quelli di ogni altro telefono, anche se Apple qui ti aiuta un po’ con le soluzioni studiate appositamente per allungare la vita della batteria dei melafonini.

Ad esempio, anche se lasci caricare troppo tempo l’iPhone, attivando la carica ottimizzata, il dispositivo è in grado di regolarsi in intensità e velocità per minimizzare l’impatto sulla batteria.

Purtroppo, però, questa opzione non è perfetta e non sempre va bene, in quanto ha tre grosse lacune: non si attiva subito, deve riuscire ad apprendere le tue abitudini, altrimenti non si attiva, e non funziona quando il telefono è spento.

Per essere efficace, infatti, deve apprendere prima le abitudini di ricarica dell’utente: se hai gli intervalli fissi in cui la ricarichi (tipo ogni sera quando vai a dormire) può proteggere con molta efficacia la batteria del tuo iPhone, ma se carichi il telefono quando si scarica, sarà come non averla.

Però, nonostante il fatto che con i nuovi aggiornamenti Apple abbia migliorato notevolmente la carica, le soluzioni software non sono mai così efficaci come quelle fisiche, come Witty che interrompe proprio la carica.

In conclusione

Detto in breve, riuscire a mantenere la batteria In uno stato perfetto come quando lo smartphone è nuovo di zecca è praticamente impossibile. Tuttavia con gli accorgimenti giusti e un dispositivo come Witty è possibile ridurre questo effetto di deterioramento ed avere un telefono che perde autonomia più lentamente rispetto al normale e addirittura raddoppiare la vita della batteria.

Ma a giovarne ne é anche per l’ambiente in quanto si riduce la produzione di rifiuti elettronici che sta diventando un problema sembra più pesante ultimamente, anche se quasi nessuno non ne parla).

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.