Il tuo iPhone si è bloccato: ecco cosa puoi fare

iphone bloccato

I melafonini sono degli ottimi telefoni ma sono tutt’altro che perfetti: a volte entrano in palla e non rispondono più ai comandi ed è lì che uno entra in panico. Ti si è inceppato l’iPhone e non hai idea sul da farsi? Hai provato schiacciando ogni tasto, ma sembra che lo schermo non si schiodi e non sai più cosa fare?

Nessun problema: ti aiutiamo noi con la nostra guida guida rapida su cosa fare quando l’iPhone si è bloccato e non risponde ai comandi.

Prima di disperare o correre al servizio di assistenza Apple, ci sono alcune procedure che potresti utilizzare per provare a risolvere il problema. In questo articolo vedremo i vari motivi per cui si può essere bloccato e nel dettaglio tutti i passi da seguire per sbloccare il tuo iPhone e poterlo ricominciare ad utilizzare normalmente. In più ti svelo un trucco per renderlo più reattivo e veloce.

Non serve assolutamente essere esperti o avere buona conoscenza informatica: le procedure sono davvero semplici e richiedono a volte meno di un minuto. Quindi munisciti di un po’ di coraggio e pazienza e prova a vedere se seguendo la nostra guida riuscirai a sbloccare il tuo telefono.

3 cose da fare per sbloccare l’iPhone quando non risponde ai comandi

Non c’è una soluzione generale al problema, ma dipende molto da caso a caso. Tipicamente i principali difetti e momenti in cui si blocca l’iPhone è durante l’utilizzo in cui l’immagine sul display si gela e non si sposta più, oppure durante l’accensione, quando resta sul logo della mela o qualche altra schermata.

Di seguito ti mostro alcune procedure e come accedere a determinate funzioni del telefono, create per risolvere questi problemi. Anche se il telefono sembra completamente in palla e non risponde a nessun altro comando, a questi reagirà.

1. Riavvio forzato dell’iPhone: come fare il hard reset

riavvio-forzato-iphone

La prima cosa da provare, quando hai l’iPhone bloccato è il riavvio forzato – chiamato anche hard reset – del dispositivo. Se sei fortunato, questo trucco potrebbe risolvere in pochi secondi il tuo problema. 

L’hard reset si fa molto semplicemente ed è una procedura con cui non si perdono dati o non ci sono brutte conseguenze sul telefono – salvo eccezioni rarissime. Per fare il riavvio forzato del tuo iPhone devi seguire una delle seguenti procedure, in base al modello del telefono:

  • fino al 6s e il nuovo iPhone SE2 basta tener premuto il tasto home e il tasto di blocco dello schermo (pulsante power) per 10 secondi o finché non si spegnerà da solo e tutto ti scomparirà dallo schermo
  • Su 7 e 7 Plus, invece, premuto contemporaneamente il tasto laterale di spegnimento e il volume sempre per almeno 10 secondi.
  • Per iPhone 8 e successivi – fino all’iPhone 12 – devi schiacciare in sequenza il tasto del volume in su, poi quello del volume in giù e successivamente tenere premuto il tasto laterale di spegnimento.

Una volta eseguito questo step vedrai il telefono, che era impallato su una schermata, spegnersi completamente ed il display diventerà nero. Se non si riavvia da solo, accendilo normalmente e ti comparirà il simbolo della mela classico che vedi durante l’accensione. 

2. Sbloccare l’iPhone con l’alimentatore

Sbloccare iphone con alimentatore

Se il riavvio forzato non è bastato o non ha risolto il problema, c’è ancora una cosa da provare: collegata il vostro iPhone ad un alimentatore e lasciatelo in carica per almeno un’oretta.

Già dopo pochi minuti dovresti vedere sulla schermata il classico simbolo della ricarica, ma aspetta ancora prima di provare ad accenderlo. Trascorsi i 60 minuti, se non succede nulla e non viene visualizzata la schermata in cui viene richiesto di collegare il dispositivo all’alimentazione, verifica che il cavo e il carica batteria funzionino correttamente e se puoi, provate con un altro alimentatore.

Se non cambia nulla, devi provare con uno degli altri metodi.

3. Ripristinare l’iPhone da Mac o PC

ripristinare iphone da mac

Cosa fare se l’iPhone si blocca durante l’accensione al simbolo della mela? Oppure compare una schermata rossa o blu? In questi casi probabilmente l’unica soluzione è quella di ripristinare completamente il telefono alle impostazioni di fabbrica. A me è capitato dopo un aggiornamento di un vecchio iPhone 6 S: il telefono resta bloccato sulla mela e si riavvia per ore e ore.

Il ripristino ha risolto il problema però, vuol tieni presente che perderai tutti i dati non salvati su iCloud. Io, infatti, ho perso praticamente ogni informazione sopra, comprese le ultime foto non salvate sul cloud.

Se nient’altro funziona, e devi fare il reset completo, ti consiglio di leggerti qui la guida approfondita su come ripristinare – o inizializzare – un iPhone alle impostazioni di fabbrica.

Se non hai un computer puoi chiedere ad un amico o andare in un centro assistenza Apple dove, con un Mac, tutta la procedura è più veloce.

Liberare la RAM per velocizzare l’iPhone

Anche se non si tratta di una vera e propria operazione che puoi fare quando è bloccato, ti consiglio di usare spesso questa funzionalità per garantirti che il telefono sia più reattivo. Se ora l’iPhone funziona correttamente, meglio comunque liberare la memoria RAM del tuo telefono in modo da diminuire il rischio di blocchi futuri del tuo iPhone.

Tieni presente che questa memoria ti aiuta a riprendere rapidamente le operazioni e applicazioni in esecuzione, in quanto è utilizzata per il multitasking. Ti consigliamo di fare il reset della RAM sul tuo iPhone quando dovessi notare rallentamenti o lag nel dispositivo, per renderlo nuovamente veloce e reattivo.

Tutto quello che dovete pare per liberare la Ram del vostro iPhone è di tenere premuto il tasto Power fino a quando non vi appare la classica barra di spegnimento. Ora rilasciate il tasto Power e premete sul tasto Home e tenetelo premuto fino a quando tornerete sulla schermata principale.

Su iPhone X, 11 o 12, non avendo il tasto home, la strada è un po’ diversa: in questo caso devi attivare la modalità Assistive Touch (da Impostazioni > Generali > Accessibilità > AssistiveTouch. Ora si rifanno i passi iniziali del reset forzato, ovvero premi in sequenza il tasto Volume +, il tasto Volume – e poi quello di accensione (pulsante Power) che devi tener premuto fino a quando noni compare la schermata con Home e la levetta. Adesso non ti resta che tenere premuto il tasto home fino a quando tornerai alla schermata principale e la ram del tuo iPhone sarà liberata.

Cosa fare se il problema persiste?

Se nessuno di questi passaggi sopra menzionati non ti ha aiutato a sbloccare il tuo iPhone bloccato, ti consigliamo di rivolgerti direttamente ad Apple e andare direttamente in un loro centro autorizzato dove un addetto potrà fornirti assistenza e eventualmente collegare il tuo cellulare ad un Mac o un loro computer per risolvere più rapidamente il problema.

In alternativa puoi chiamare il loro numero verde 800 6002 7753 e parlare con l’assistenza clienti (ma se hai il telefono bloccato potrebbe non essere un’opzione fattibile). Puoi anche contattare il supporto tecnico tramite il form nella pagina dedicata del loro sito, twitter e l’app Support Apple, ma tieni presente che questi metodi hanno tempistiche più lunghe.

I metodi che ti ho illustrato ti sono stati utili e ti hanno permesso di sbloccare il tuo iPhone? Fammelo sapere nei commenti e se l’articolo ti è stato utile, condividilo con un amico a cui potrebbe servire.

iphone bloccato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su
Share via
Copy link