Niente caricabatterie con l’iPhone 12? Ecco la soluzione

Niente caricabatterie nella confezione degli iPhone

Qualcuno lo aveva predetto, ma in molti ci sono rimasti veramente male. Con il lancio dei nuovi iPhone 12, 12 Mini, Pro e Pro MAX, Apple ha anche annunciato che non solo non saranno più incluse le auricolari, ma nemmeno il caricabatterie.

Se ti sembra impossibile, vai sul loro sito, seleziona l’iPhone che vuoi acquistare e vedi che nella sezione Cosa contiene la scatola, ci sarà solo il telefono e il cavo di alimentazione, ma niente caricatore.

Lo scopo di questa scelta è quello di avere un minor impatto ambientale: dal semplice risparmio dei materiali Apple ha spiegato come si risparmia anche sull’inquinamento dovuto al trasporto. Con le confezioni più piccole, infatti, ora possono spedire fino al 70% in più di telefoni in un carico.

Ma come carico l’iPhone?

Beh ne compri uno!

La batteria non è di certo infinita e non ci sono nemmeno grandissimi miglioramenti dal punto di vista dell’autonomia. Quindi non hai molta scelta. Come detto nella confezione c’è il cavo di alimentazione che è da Usb Type-C a Lightning e lo puoi usare su tutti i caricatori Apple con questa presa, oppure su quelli del tuo MacBook e iPad, o ancora direttamente attaccandolo al pc.

I caricatori migliori per il nuovo iPhone 12

Insomma, anche se il caricatore non sarà incluso nella confezione, un modo lo si trova e nemmeno tanto difficilmente. Tra tutti, io ti consiglio di sfruttare la ricarica wireless, visto che è sempre più diffusa, un caricatore costa poco ed è comodissima.

Se, comunque, non hai idea come farai a ricaricare il tuo nuovo iPhone 12, una volta che la batteria di si scarica, ecco i 3 modi più semplici per risolvere questo problema.

Caricatori ufficiali Apple con MagSafe

Con il nuovo iPhone 12 è stato rilanciato anche il MagSafe, un attacco magnetico per caricare il telefono che resta con la presa molto salda, ma è molto sicuro. Attualmente l’unico alimentatore MagSafe costa 45 € sullo store ufficiale apple, ma è possibile trovarlo, a volte, in offerta qui su Amazon e risparmiare qualche euro.

Compatibile anche con l’Apple Watch e gli AirPods offre una ricarica wireless rapida da 15W. Permette però di caricare un solo dispositivo alla volta.

Per chi avesse guardato l’evento di Ottobre, avrà intravisto anche un caricabatterie multiplo in grado di caricare contemporaneamente iPhone, AppleWatch e gli AirPod. Ancora non si sa nulla a riguardo, ma sicuramente uscirà un dispositivo del genere moto presto.

Ovviamente Apple consiglia sempre di usare accessori originali, ma hanno un costo non proprio basso.

I migliori caricatori wireless

L’alternativa è un caricabatterie wireless qualunque che sia compatibile con lo standard Qi. Magari ne hai già uno, visto che sempre più telefoni supportano la ricarica senza fili. Comodo e versatile, costa anche poco: puoi scegliere tra centinaia di modelli e trovare tantissime offerte qui su Amazon.

Questa scelta, però, ha un vantaggio ed uno svantaggio. Partiamo dalla buona notizia: rispetto ai caricatori Apple costano molto meno, la metà o persino un terzo.

C’è però un ma: ovvero la velocità di ricarica. La casa di cupertino ha chiaramente fatto sapere che la ricarica wireless dell’iPhone 12 sarà a 15W solo con i dispositivi ufficiali. Con tutti gli altri si caricherà a 7.5W.

Cosa vuol dire questo? Che la ricarica con un accessorio non originale sarà più lenta e avere la batteria al 100% richiederà quasi il doppio.

Magari non è un problema per tanti, visto che si risparmierebbero comunque un po’ di soldini, ma è una brutta notizia per chi usa spesso il telefono e non può lasciarlo tantissimo tempo fermo sul comodino.

Comodo e versatile, costa anche poco: puoi scegliere tra tantissimi modelli, ma quello che ti consiglio è:

Caricatore Wireless 2 in 1 Hoidokly
Caricabatterie con 2 piani di ricarica per caricare in contemporanea il tuoi iPhone 12 e Airpods o AppleWatch

Il vecchio alimentatore Apple con cavo

Per chi ha già un vecchio iPhone o un MacBook pro, o un qualunque adattatore Apple originale con l’uscita in USB-C non ci sono problemi. Sebbene il caricatore stesso non ci sia, Apple continuerà ad includere nella scatola almeno il cavo di alimentazione da USB di Tipo-C a Lightning.

Se hai tanti prodotti Apple, abbastanza recenti, non avrai alcun problema. A meno che non siano alimentatori con USB 3.0. In questo caso ti dovrai dotare anche di un adattatore per l’USB!

In più va fatto notare che solo con il cavo si può arrivare ad avere una ricarica rapida da 20W, il che ti garantisce di avere la batteria al 100% in ancora meno tempo. Ovviamente ti resta il problema del filo che è non solo fastidioso da avere tra i piedi ma si rompe anche abbastanza facilmente.

Quale scegliere?

Se stai per acquistare il tuo primo iPhone e non hai alcun alimentatore Apple, ti consiglio di munirti di un caricabatterie wireless, in quanto è compatibile con tutti o quasi gli smartphone e tanti altri dispositivi.

Se hai qualche euro in più prendi il MagSafe, non solo perché è quello che ti permette di avere il massimo della velocità di ricarica ma anche perché sicuramente avrà più compatibilità in futuro con tutti i prodotti Apple.

Niente caricabatterie nella confezione degli iPhone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Share via
Copy link