Smartphone con ricarica wireless: quali la supportano

smartphone con ricarica wireless

Ricaricare il telefono senza fili? Oggi ci sono sempre più modelli con questa funzionalità che è sempre più ricercata. Sebbene sia ancora disponibile solamente sugli smartphone di fascia alta (alcuni dei quali, essendo ormai “vecchiotti”, si possono già trovare a buon prezzo), è decisamente il futuro che, piano piano, arriverà su tutti.

Se ti stai chiedendo quali sono gli smartphone che supportano la ricarica wireless, sei nel posto giusto! In questo articolo troverai la lista aggiornata al 2023 di quasi tutti i modelli.

Niente più cavi, fili troppo corti o adattatori che si rompono: con questa nuova tecnologia puoi semplicemente appoggiare il vostro cellulare sull’apposita basetta del caricatore che inizierà subito a caricare la batteria.

Non si tratta di magia, ma semplice ingegneria, una tecnologia che è destinata a diventare uno standard per tutti i telefoni in futuro. Soprattutto ora che Apple ha rimosso il tradizionale caricabatterie dalla scatola di tutti gli iPhone, lasciando solo il cavo USB e incentivando il wireless, questa tecnologia potrebbe ricevere la spinta necessaria per diffondersi su tutti i nuovi modelli.

Indice contenuti:

Come funziona la ricarica wireless

Come funziona la ricarica wireless

Il funzionamento è molto semplice: se hai uno smartphone che supporta la ricarica wireless, quando lo appoggi su un caricatore apposito, questo inizierà a caricarsi. Non devi attaccare alcun spinotto al telefono: la corrente viene trasferita senza fili, tramite induzione!

Se ti interessa scoprire tutti i dettagli tecnici, puoi leggere l’articolo completo che ho scritto su come funziona la ricarica wireless, ma ti posso riassumere qui il procedimento:

Il caricatore viene attaccato alla presa di corrente e, quando rileva che vi appoggi un dispositivo conforme, inizia a trasformare l’energia elettrica in magnetica che trasferisce all’interno di una bobina presente nel telefono. Questa bobina ri-trasforma l’energia magnetica in elettrica e carica la batteria.

Per potersi ricaricare, il telefono deve essere attaccato, o quasi (al massimo qualche millimetro di distanza) alla base di ricarica, altrimenti il tutto non funziona.

Smartphone con ricarica wireless: lista aggiornata 2023

Ecco la lista degli smartphone con ricarica wireless:

  • Samsung Galaxy S6 (compreso il modello Edge) S7, S8, S9 Plus, S10, S10+, S20, S21, S22 Ultra quelli della linea Note 8, 9, 10, Z Fold2, Z Fold3 e tutti i Z Flip;
  • Apple iPhone 8, X, XR, XS, 11, 12, 12 Pro, 13, 13 Pro, 14, 14 Pro (comprese le versioni Mini e Max) e SE 2 e SE3;
  • Xiaomi Mi 9, 9 Pro e 5G, 10, 10Pro, Mi Mix 2S e 3, Mi 11, Mi11 Ultra, 12, 12T e 12 Pro;
  • Huawei Mate 20 Pro, P30 Pro, P40 Pro, P50 Pro e il Mate Xs;
  • Google Nexus4 , Nexus5 , Nexus6, Nexus7, Pixel 3, 4 / 4XL e 5;
  • HTC Droid DNA, HTC 8X One Mini 2;
  • Nokia 9 PureView, 8 Sirocco;
  • Sony Xperia ZX3, Z4V, Z3V, Z4V, 1 e 5;
  • LG V30, V40 Thinq, V50, G2, G3, G6, G7, G8 e G8S, Lucid 2 e 3, Velvet 5G
  • Motorola Edge+, Moto Maxx, X Force
  • OnePlus 8 Pro, 9, 9Pro e 10 Pro
  • BlackView 9500 Plus, BV9700 Pro, Serie 9800 e 9900

Ci sono oltre 50 telefoni tra cui scegliere, ma questi sono i più diffusi e venduti in Italia. Se il tuo non è nella lista, ma supporta la ricarica, fammelo notare e lo aggiungeremo: sicuramente qualcosa mi è sfuggito.

I migliori telefoni con ricarica wireless

Se vuoi anche tu uno smartphone di questo tipo, per liberarti dai mille cavetti in casa, di seguito ti voglio proporre una scelta di quelli che reputo siano i migliori sul mercato. Ne ho raccolti un po’ per ogni fascia di prezzo, non solo i modelli di punta dei vari marchi e ti può essere utile darci uno sguardo.

Purtroppo però, ancora molte case produttrici cercano di metterla solo nei telefoni più costosi, quindi è pressoché impossibile trovarla su telefoni sotto i 200€. Tuttavia, se hai un budget intorno ai 300 / 400, c’è già più scelta. Se, invece, puoi spendere anche di più, la trovi su quasi tutti i top di gamma.

Stai cercando uno smartphone con ricarica wireless? Ecco i migliori da comprare nel 2023:

OnePlus 10 Pro: il telefono con la ricarica wireless più veloce

OnePlus 10 Pro

Dopo aver aggiunto la ricarica wireless su tutti i modelli della serie 9, OnePlus ha fatto un passo indietro in quelli nuovi e la funzionalità è presente solo nel OnePlus 10 Pro. C’è però da dire che è veramente incredibile.

Il punto forte di questo smartphone non è solo uno, ma diversi. Si parte dalla potenza che è incredibile grazie al processore SnapDragon SM8450 di 8ava generazione con processo produttivo a 4 nanometri. È in grado di erogare performance strepitose, sia quando si fanno girare app pesanti, ma soprattutto nel gaming, dove è una furia.

Si passa poi ad uno schermo incredibile con il Display Fluid 2.0 da 6,7 pollici di dimensione ed un refresh rate di 120 Hz con LTPO per un’esperienza visiva super fluida. Continuiamo con la fotocamera strepitosa composta da 4 obiettivi di cui un ultra grandangolare da 48MP per foto stupefacenti e video strepitosi in 8K o 4k @120fps e slow motion.

E concludiamo in bellezza parlando proprio della ricarica wireless: questo smartphone porta tutto ad un altro livello! Mentre tutti i concorrenti via cavo si caricano molto rapidamente, ma senza la potenza cade tanto, il OnePlus 10 Pro sfrutta la tecnologia AirVooc 50 che è in grado di farlo arrivare dall’1 al 70% in appena 30 minuti. La ricarica completa ce l’hai in appena 53 minuti!

Offerta
OnePlus 10 Pro 5G Emerald Forest
Display Fluid 2.0 - 6.7" Smart AMOLED 120Hz con LTPO | Fotocamera principale da 48MP | Registrazione video in 8K | Cpu: Snapdragon 8 Gen | RAM: 12GB | Memoria: 128GB | Connettività: 5G | Ricarica Wireless da 50W

Nothing Phone: smartphone con ricarica wireless a meno di 400€*

Nothing Phone

Uno dei telefoni che sta facendo parlare di più di sé è il nuovissimo Nothing Phone. È quello che chiamano il flagship killer, ovvero un modello dalle prestazioni tecniche in grado di competere con i migliori smartphone del momento, ma ad un prezzo che è nettamente inferiore. *Quando è in offerta, infatti, arriva a costare meno di 400€!

In realtà, non è che possa paragonarsi completamente ai top di gamma del momento, ma è sicuramente un ottimo telefono e decisamente il best buy a questo prezzo.

Partiamo dalle prestazioni che sono veramente ottime, grazie ad uno dei più potenti processori della SnapDragon, ovvero, il 778G+ 5G affiancato da 8 o 12 giga di RAM (dipende dalla versione che scegli).

Lo schermo è la più grande rinuncia: si ha un pannello OLED che è bello, ma non è il migliore sul mercato. La differenza con quella dell’OnePlus o anche l’iPhone si vede, ma può dare fastidio solo ai più schizzinosi. Anche se OLED, infatti, ha un refresh rate di 120Hz, colori fantastici e ottima luminosità, che arriva fino a 700 nits per vederci bene anche contro-sole.

La fotocamera è solo doppia, ma gli scatti sono sorprendenti, in quanto entrambi i sensori sono da 50MP e l’AI è veramente ben sviluppato, in grado di migliorare ogni scatto quasi istantaneamente.

Quando si tratta di ricarica wireless, però, è praticamente l’unico telefono nuovo che, a questo prezzo, ha questa feature. La potenza massima è di 15W e c’è anche il supporto alla reverse charge da 5W

Nothing Phone (1) 8GB + 128GB
Display OLED da 6,5" a 120Hz | Doppia fotocamera da 50MP | Registrazione video in 8K | Cpu: Snapdragon 778G+ 5G (6nm) | RAM: 8GB | Memoria: 128GB | Connettività: 5G | Reverse Charge da 5W

iPhone 14 Pro: addio caricatore classico, benvenuta MagSafe

iPhone 14 Pro Viola

Tra tutti i dispositivi della linea Apple è decisamente il più caro, ma anche quello più performante e, ovviamente, non può mancare in questa classifica. Con i nuovi iPhone Apple ha deciso di togliere dalla scatola caricabatterie e earpods per ridurre – a detta loro – l’inquinamento.

l’iPhone 14 Pro è un telefono strabiliante, che ha un’incredibile potenza grazie ai nuovi chip A16 Bionic, display a dir poco eccezionale e che fa foto fantastiche con il sistema e tripla fotocamera.

A tutto si aggiunge anche il supporto al 5G che su questi nuovi telefoni è portato ad un livello superiore, grazie ad un sistema di antenne appositamente studiato per sfruttare al massimo la velocità della nuova rete mobile.

Nonostante sia un gioiello di tecnologia, delude un po’ dal punto di vista della ricarica wireless ed in particolare del fatto che è abbastanza lenta, specie se non si utilizza il caricatore originale. Con l’iPhone 12, infatti, Apple ha rilanciato il MagSafe e lo ha integrato nei suoi caricabatterie senza fili che permette di avere una potenza di ricarica di 15W.

Se si usano, però, altri modelli di altre marche, questa potenza scende a metà, solo a 7,5W il che si traduce in tempistiche molto più lunghe per avere la batteria al 100%.

L’altro svantaggio è il prezzo, che con i nuovi modelli, in Europa, è salito ancora di più!

Se hai letto il mio articolo su quale Phone comprare e hai visto come il 14 non valga proprio la pena prendere in considerazione, ti assicuro che nonostante tutto, milioni di appassionati se lo sono comprati o stanno pensando di acquistarlo.

Offerta
Apple iPhone 14 Pro Oro
Super Retina Display XDR da 6,1” con Pro Motion | Memoria: 128GB | CPU: A16 Bionic | Connettività 5G | Tripla fotocamera da 48MP | Selfie da 12MP | iOS

Samsung Galaxy Z Flip4: il telefono pieghevole migliore

Galaxy Z Flip4

Samsung è il produttore con il maggior numero di modelli che supportano la ricarica wireless, come avrai notato dalla lista sopra. Tra questi, il Galaxy Z Flip 4 5G , uno dei migliori smartphone pieghevoli (anche perché sono pochi) è una perla dal design unico, tantissima potenza e che ora supporta persino il 5G.

Le prestazioni, infatti, sono incredibili, grazie ad un processore octa-core che arriva alla frequenza di 3,1 Ghz, accoppiato con 8 Giga di Ram. Rispetto ai modelli precedenti, infatti, il cambiamento più grande è proprio il Chipset: su questo modello c’è il nuovo SnapDragon 8+ con processo produttivo a 4nm che è una furia.

La fotocamera non è la migliore in commercio, con doppio obiettivo da 12 MP ciascuno, ma è comunque in grado di fare foto incredibili. Nella scatola c’è un caricatore via cavo ultra rapido in grado di erogare ben 25W di potenza, ma supporta anche la ricarica wireless fino a 15W.

Questo telefono è un gioiello di tecnologia, che probabilmente andrà a rivoluzionare il mercato ed a creare un nuovo settore nel mondo degli smartphone. Veramente comodo e funzionale, è compattissimo e cambierà il modo di usare il telefono. Ovviamente, per avere un dispositivo con tecnologie innovative, bisogna essere pronti a spendere tanto, ma qui si acquista un telefono che pochi o nessun altro ha.

Smartphone Samsung Galaxy Z Flip4 5G
Display Dynamic AMOLED 2X | Display secondario da 1,9" | Chipset Qualcomm SM847 | Doppia fotocamera da 12 MP | Processore octa core fino a 2,84 Ghz | RAM: 8GB | Memoria: 256GB | Connettività: 5G | Wall Charger Super Fast Charging 25W

Se non vuoi per forza questo pieghevole, gli smartphone samsung con ricarica wireless sono tanti. Tra tutti, ti consiglio di optare per il Galaxy S22 che ormai è quasi sempre in sconto.

Google Pixel Pro 7: telefono con ricarica wireless inversa

Google Pixel Pro 7

Anche se è solo un’esclusiva Amazon, finalmente i telefoni di Google sono facilmente acquistabili anche in Italia. Il nuovo Pixel Pro 7, in particolare è un portento che supporta anche la ricarica wireless. In quanto a prestazioni è un degno avversario del OnPlus appena visto.

Una delle feature qui è la ricarica wireless inversa. In pratica, non solo puoi caricare il Google Pixel Pro 7 senza fili, ma puoi usarlo per ricaricare gli altri tuoi accessori. Se, ad esempio, hai finito la batteria dei tuoi auricolari e la loro custodia è adatta, puoi metterla sul telefono per ricaricarla.

L’unica cosa che non splende è la fotocamera. Va benissimo, eh, ma se confrontata con quella del nuovo iPhone e dell’OnePlus sopra, resta leggermente indietro. Per esempio, non puoi filmare in 8K e le foto, per quanto belle, non sono così perfette come con gli altri due telefoni. I difetti, però, sono pressoché impercettibili.

Visto che questo telefono ha un’enorme autonomia, direi che di carica ne hai abbastanza per tutto il giorno, anche se la condividi con i vari accessori.

Si tratta di un ottimo telefono, ma forse è un po’ troppo caro per quello che offre.

Offerta
Smartphone Google Pixel 7 Pro Grigio Verde
Display LTP AMOLED a 120Hz da 6,7" | Fotocamera principale da 48MP | Registrazione video in 4K | Chipset Google Tensor G2 (5nm) | RAM: 12GB | Memoria: 128GB | Connettività: 5G | Ricarica Wireless da 23W

Comprare uno smartphone con ricarica wireless conviene?

Purtroppo uno smartphone con ricarica wireless economico non c’è. Quindi, se vuoi avere questa feature, ti tocca mettere mano al salvadanaio. Se, dopo un rapido inizio sembrava che prima o poi sarebbe arrivata su tutti i modelli, alcune case come Xiaomi, l’hanno piano piano scartata: i nuovi telefoni della serie 12, ad esempio non ce l’hanno.

Ma serve così tanto?

Sì è no: se da una parte è comoda, dall’altra è più lenta rispetto alla tradizionale e non solo. Di seguito ti voglio mostrare un’analisi approfondita sui suoi vantaggi e svantaggi.

I vantaggi della ricarica senza fili

Il grande vantaggio però, non è solo quello di non averi fili tra i piedi. Bensì quello di non dover usare spinotti e prese diverse per ogni telefono e accessorio che si vuole ricaricare.

Ci sono, infatti, carica batterie wireless universali, in grado di riconoscere il dispositivo che viene appoggiato e fornirgli l’energia giusta per caricarlo. Inoltre, alcuni modelli possono caricare anche più di un dispositivo alla volta, il che vi libera anche dall’utilizzo di eventuali prese multiple.

I caricatori wireless da usare

Caricatore wireless Qi universale

Ovviamente, anche se il telefono si possa caricare senza fili, il caricabatterie va comprato a parte, visto che nessuno lo include nella confezione. Apple, ad esempio, ha tolto persino il caricatore standard dell’iPhone, figuriamoci se qualcuno te ne regala uno senza fili.

Per fortuna, però, non costano tanto, ma bisogna prevedere una spesa di almeno una ventina di euro se si vuole sfruttare questa funzionalità, o anche superiore se si vuole uno di marca o quello originale Apple.

Ce ne sono davvero di tantissimi tipi, sia per la casa che per la macchina, persino dei powerbank. Se decidi di acquistare questo accessorio ti consiglio caldamente di optare solo per quelli che sono conformi allo standard Qi, che è quello più usato dai maggiori produttori di smartphone, riconosciuto e sicuro. Ad esempio, caricatore veramente ottimo ed economico è questo:

Offerta
Caricabatterie Wireless YooTech da 7,5W
Caricatore senza fili economico Qi e compatibile con tutti gli smartphone i quali supportano la ricarica wireless con questo standard, sia Android che iPhone

Gli svantaggi della ricarica wireless

La ricarica wireless sui telefoni non ha dei veri e propri svantaggi e se proprio si vuole cercare una pecca quella è la velocità di ricarica della batteria. La trasmissione dell’energia in questo modo, infatti, limita molto la potenza il che si traduce in un caricamento della batteria più lento.

Se si pensa che con i caricatori via cavo si riesce ad arrivare addirittura a 100W, mentre in quelli senza fili si è sui 15, si capisce bene quanta meno potenza e corrente si può iniettare nella batteria. I tempi di ricarica, dunque, si dilatano e non di poco, ma per chi non ha fretta perenne e può lasciare il telefono da qualche parte per un paio di orette, non si tratta di un ostacolo intramontabile.

L’altro pericolo in agguato è lo standard: attenzione a non optare per caricabatterie che non sono conformi agli standard Qi perché è quello più sicuro e che ormai tutti i telefoni adottano.

Infine, con il cavo, per quanto scomodo almeno avevi la possibilità di muovere, facendo un po’ di attenzione a non staccarlo. Quando carichi lo smartphone in wireless, invece, devi tenerlo fermo sulla stazione di ricarica, al massimo puoi ruotarlo, ma se lo sollevi di appena un centimetro, la carica si interrompe.

Considerazioni finali

Concludiamo con qualche considerazione finale, ma prima di farlo, se hai dei commenti o vuoi dirci quali telefoni supportano la ricarica wireless non abbiamo citato, lascia pure un commento qui sotto.

Molti la ritengono una cosa praticamente inutile, ma immaginate semplicemente di poter appoggiare il vostro telefono da qualche parte e quello si inizia a ricaricare ogni volta.

Allo stadio a cui è oggi, sicuramente non è chissà che cosa, ma molto presto potremo averla integrata non solo a casa, ma anche in macchina, nei mezzi pubblici, bar e chissà dove. In questo modo non dovrete mai preoccuparvi di rimanere senza batteria.

Se anche voi la pensate così, conviene aspettare ancora uno o due anni: sicuramente in questo arco di tempo sarà ormai disponibile sulla maggior parte degli smartphone e alla portata di tutti. Se invece volete essere super tecnologici e avete soldi da spendere, perchè non godersi il futuro già adesso?

Domande frequenti

Ora ti è quasi tutto chiaro, ma qualche piccolo dubbio ti è rimasto? Prova a dare uno sguardo alla sezione seguente dove trovi una serie di risposte a diverse domande frequenti di chi ha letto questo articolo.

Come attivare la ricarica wireless?

Normalmente questa funzionalità è attivata in automatico, quindi ti basta appoggiare lo smartphone sulla base di ricarica e questo inizierà a caricarsi automaticamente. Se così non fosse, puoi controllare andando nelle Impostazioni, e selezionando la voce Batteria.

Come sapere se il cellulare ha la ricarica wireless?

Per verificare che il tuo smartphone supporta la ricarica wireless, puoi consultare la lista sopra citata, oppure visualizzare le specifiche tecniche sul sito del produttore. In particolare, cerca nella sezione “Batteria”.

La ricarica wireless è sicura?

Sì: i dispositivi che la supportano, come anche i caricatori sono tutti dotati di diversi sistemi di sicurezza che prevengono il surriscaldamento, sovraccaricamento e non solo. Inoltre, il caricatore si attiva solo quando il telefono è appoggiato sopra e normalmente non emette campi magnetici.

Condividi su:

30 commenti su “Smartphone con ricarica wireless: quali la supportano”

  1. Non date informazioni non giuste. Aggiornatevi.
    Personalmente ho dovuto contattare Huawei, Apple, nokia.
    Nokia non supporta nessun modello, Huawei idem, iphone solo un modello sul 11.
    Ho trascrizioni con i loro centri ufficiali assistenza.
    Buona giornata
    L.

    1. Buongiorno,
      Grazie per l’interessamento, abbiamo di nuovo controllato sui siti dei produttori ufficiali. Sia Nokia che Huwawei hanno modelli con la ricarica wireless. Nel dubbio di Nokia abbiamo lasciato solo i modelli più recenti nell’elenco. Per quanto riguarda Apple, qui trova l’articolo che spiega come ricaricare il telefono senza fili.

    2. Grandi! Ho acquistato uno smartphone seguendo questo sito e risultato? Ho uno smartphone senza ricarica wireless.
      Diffidate di questi cialtroni

    3. I modelli iPhone che supportano la ricarica QI sono corretti: io ho un iPhone 8 plus e mia moglie iPhone XR e si ricaricano con un supporto QI.

  2. Lorenzo, utente saputello disinformato. Avete fatto un elenco abbastanza completo. Mancano Xiaomi ed Lg, i Nokia sono corretti, manca l’ultimo Google Pixel 4 ed i Sony Xperia 1, 5 e XZ3.

    1. Buongiorno,
      Grazie per il commento.
      La lista non è completa, lo sappiamo, ma volevamo aggiungere solo i marchi più famosi (ci siamo proprio dimenticati di Xiaomi 🙂 ). Ci sarebbero pure BlackBerry, Vertu e tanti altri di marchi più o meno conosciuti.
      Grazie ancora e buone feste!

    1. Buongiorno Giovanni.

      A quanto ci risulta l’unico OnePlus che la supporti è il nuovo 8 Pro, mentre l’8 normale no. Tra l’altro l’OnePlus 8 Pro usa la Warp Charge che permette di ricaricare dal 1 al 50% in mezz’oretta e puoi usare la reverse charge, ovvero condividere la carica con altri dispositivi.

    1. Da quanto letto nella pagina ufficiale il Pad di ricarica della C5 Aircross è compatibile con gli standard Qi, quindi dovrebbero andar bene la maggior parte dei telefoni come iPhone, Samsung, Xiaomi, LG e Huawei, soprattutto i modelli nuovi. Se qualcuno ne sa di più a riguardo è il benvenuto a dire la sua.

  3. Buongiorno nella mia auto Captur ho la ricarica ad induzione, quale telefonino di marca OPPO potrei comprare, se esiste, ciao

    1. Ciao, da quel che mi risulta l’unico Oppo ad avere la ricarica wireless è il nuovo Find X3 Pro – il top di gamma – che puoi trovare qui su Amazon. Però non posso garantirti la compatibilità, anche se in teoria non dovresti aver alcun problema.

      1. Buonasera Clara,

        Sul sito ufficiale della Oppo il Reno Z dà solo la Vooc 3, ovvero la ricarica ultra rapida, ma non quella wireless.

  4. Lecone Supporto Caricatore Wireless 3 in 1 Stand per Apple Watch, Qi Wireless Caricatore Supporto di Ricarica Wireless Docking Station è compatibile con google pixel 6 pro?

  5. Molto comoda la lista degli smartphone con wireless charging, bella l’idea di raggrupparli aggiungendo anche modelli ormai datati. Peccato però per la poca precisione, considerando che lo Xiaomi 11T e la versione Pro dello stesso modello NON sono dotati di ricarica wireless!

    1. Ciao Danilo,
      Grazie per il commento. In effetti hai completamente ragione, è stata una bella svista. Li avevamo controllati sul sito, ma abbiamo preso una bella svista. Comunque lo abbiamo corretto, grazie ancora.

  6. Ciao ho un samsung galaxy s8 che da manuale dispone della compatibilità per poter utilizzare il caricatore wireless, nel menu indicato impostazioni-assistenza dispositivo-batteria-3puntini+impostazioni non è presente la voce ricarica wireless rapida da poter attivare quindi non corrisponde ciò presente nel manuale a pagina 22 e ciò che è presente nel sottomenu indicato. il firmware è di aprile 2021 e successivamente non ne sono stati rilasciati altri. io ho attivo il menu opzioni sviluppatore ma non vedo voci collegabili alla ricarica wireless. Qualcuno ha delle indicazioni al riguardo????????????

    1. Ciao, Immagino ti riferisca alla guida ufficiale su samsung. In teoria basta che mette il telefono sul caricatore e dovrebbe partire. Nelle istruzioni a cui ti riferisci parla solo di ricarica “rapida” wireless che il tuo S8 non dovrebbe avere. Quella standard, invece, non devi attivarla, funziona da sola. Ti serve, però, un caricatore qui. Io uso questo della syncwire e mi ci trovo benissimo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *