Ricarica Wireless: ecco quali smartphone la supportano

1 Agosto, 2019 Lascia il tuo commento
smartphone con ricarica wireless
Se ti piace, condividi su:

Ricaricare il telefono senza fili? Oggi ci sono tanti modelli di telefoni con questa funzionalità e la ricarica wireless, in generale è sempre più ricercata. Sebbene oggi sia disponibile solamente sui dispositivi di fascia alta (alcuni dei quali, essendo ormai “vecchiotti”, si possono già trovare a buon prezzo), è decisamente il futuro che piano piano arriverà su tutti i dispositivi.

Niente più cavi, fili troppo corti o adattatori che si rompono: con questa nuova tecnologia potete semplicemente appoggiare il vostro cellulare sull’apposita basetta del caricatore che inizierà subito a caricare la batteria.

Quali smartphone si possono ricaricare senza fili?

Detto questo, vediamo un po’ la lista degli smartphone  attualmente sul mercato con cui potete utilizzare la ricarica wireless:

  • Samsung S6 (compreso il modello Edge) S7, S8, S9 Plus, S10, S10+ e quelli della linea Galaxy Note 8, 9 e 10;
  • Apple iPhone 8, X, XR, XS e i nuovi 11 e 11 Pro;
  • Google Nexus4 , Nexus5 , Nexus6, Nexus7, Pixel 3;
  • HTC Droid DNA, HTC 8X One Mini 2;
  • Nokia dal 6.1 (2018) al 9 e molti della linea Lumia 930, 822, 830, 735, 920, 929, 820,1020, 1520;
  • Sony Xperia Z4v, Z3V, Z4V
  • Huawei Mate 20, Mate 20 Pro e P30 Pro

Ci sono oltre 100 telefoni tra cui scegliere, ma questi sono i più diffusi. Vediamo ora, però, quali sono i migliori nel rapporto qualità prezzo tra i telefoni che si possono ricaricare senza fili.

Apple iPhone 11 e 11 Pro

iphone 11 o 11 pro

Tra tutti i dispositivi della linea Apple è decisamente il più caro, ma anche quello più performante e quando si parla di prestazione, è addirittura superiore a tutti i concorrenti nella ricarica senza fili. L’Apple iPhone 11 e soprattutto l’11 PRO sono dispositivi eccezionali, che fanno foto fantastiche. Hanno display incredibili e hardware al top, che li rendono tra gli smartphone più performanti attualmente in commercio. L’unico svantaggio è il prezzo, anche se dobbiamo dire che a sorpresa, quest’anno, l’11 è stato lanciato con un prezzo di 50 euro inferiore al modello precedente, ovvero l’XR. Il costo, però non ha fermato milioni di appassionati che se lo sono comprati o stanno pensando di acquistarlo.

Samsung Galaxy S10 Plus

Samsung Galaxy S10 Plus

Al secondo posto troviamo l’eterno rivale di Apple: Samsung. Con il suo S10 Plus è il diretto concorrente dell’iPhone XS Max su tutti i fronti: dalla fotocamera al display, dalle prestazioni al design e qualità. Anche qui tutto al top di gamma, come anche il prezzo. Il vantaggio del S10 Plus è che è più facile da trovare in leggero sconto (parola che nella casa di Cupertino sembri non esistere), anche solo pochi mesi dopo l’uscita., risparmiando anche 100 e più euro.

Huawei P30 Pro

Huawei P30 Pro

Non poteva mancare il gigante cinese che fa sempre più parlare di sé con i suoi telefoni sempre più amati. Tra i tanti modelli, sono pochi gli smartphone Huawei con la funzionalità della ricarica wireless. Il P30 Pro è uno dei prodotti top e a nostro avviso il migliore di tutti.

Nokia 9 PureView

Nokia 9 PureView

Non manca all’appello uno smartphone della famosa Nokia, il 9 PureView , che tra tutti è forse il più economico . Uno smartphone davvero unico con le sue 5 fotocamere posteriori (forse un po’ eccessive) che mira a conquistare gli amanti delle foto. Un prodotto innovativo, con caratteristiche hardware buone, che piace.

Google Pixel 3

Google Pixel 3

Infine vediamo l’ottimo smartphone di Big G. Si tratta del telefono ideale per chi cerca un dispositivo dalle dimensioni più contenute rispetto agli ormai sempre più grandi iPhone e Samsung. Anche dal punto di vista hardware è davvero al top di gamma. Foto e video sono anche ottime ottime. Un dispositivo davvero bello, performante e comodo da usare.

In conclusione, serve veramente così tanto?

Molti la ritengono una cosa praticamente inutile, ma immaginate semplicemente di poter appoggiare il vostro telefono da qualche parte e quello si inizia a ricaricare ogni volta. Allo stadio a cui è oggi, sicuramente non è chissà che cosa, ma molto presto potremo averla integrata non solo a casa, ma anche in macchina, nei mezzi pubblici, bar e chissà dove. In questo modo non dovrete mai preoccuparvi di rimanere senza batteria.

Se anche voi la pensate così, conviene aspettare ancora uno o due anni: sicuramente in questo arco di tempo sarà ormai disponibile sulla maggior parte degli smartphone e alla portata di tutti. Se invece volete essere super tecnologici e avete soldi da spendere, perchè non godersi il futuro già adesso?

Tag: ,

Categoria: ,

Questo articolo è stato scritto da Tiko

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *