Home » Web » Ecommerce » Cos'è il commercio elettronico

E-Commerce: cos’è il commercio elettronico

Ecommerce

Oggi abbiamo l’incredibile possibilità di acquistare tutto quello che vogliamo, stando comodamente a casa. Basta avere un computer o uno smartphone con connessione ad internet e si può fare shopping senza uscire di casa su migliaia di siti ecommerce.

Questa nuova forma di commercio è chiamata, appunto, commercio elettronico e si sta diffondendo sempre di più.

In questo articolo vedremo nel dettaglio come funzionano questi siti di vendita online, come si possono creare e perché stanno prendendo sempre più piede.

Indice Contenuti

Cos’è un sito ecommerce?

Cos'è un sito ecommerce

Se ne parla sempre di più, ma c’è ancora un po’ di disinformazione a riguardo.

Che cos’è e cosa significa esattamente e-commerce?

Con questo termine ci si riferisce ad una forma di commercio e vendita di beni o servizi effettuata attraverso internet, tramite apposite piattaforme (siti internet, app e altre).

Questo vuol dire che non si tratta solo di negozi online che offrono prodotti fisici come portatili, gadget, scarpe etc. Bensì con questo termine ci si riferisce a tutti i portali web e applicazioni per smartphone / tablet su cui è possibile acquistare beni e servizi.

Quali prodotti si possono vendere e acquistare online

Vendere prodotti online

Oggi sul web, si possono acquistare una miriade di prodotti, di qualunque tipologia. È vero che ci sono prodotti che non si adattano ad una vendita online, tuttavia la maggior parte di beni e servizi ormai si possono offrire, senza alcun problema anche sul web.

Dunque non solo prodotti fisici, su un negozio online si possono vendere anche corsi, guide e persino lezioni a distanza.

Le potenzialità di internet, sono talmente grandi che oggi milioni di commercianti preferiscono passare completamente al commercio elettronico, abbandonando i classici negozi fisici. Basta pensare ad alcuni dei brand più grandi come Amazon,  Zalando, Groupon, YouTube, eBay ma non solo.

Come vedete dai nomi sopra elencati, tutti offrono servizi e beni in svariati settori, completamente diversi completamente diversi uno dall’altro.

Perché conviene ai commercianti?

Vantaggi e-commerce

I vantaggi di avere un negozio online sono davvero tanti e non solo quello di poter raggiungere tanti nuovi clienti. Un sito ecommerce è come avere un negozio aggiuntivo, che però è

  1. Aperto 24 ore su 24, senza giorni di riposo
  2. Il costo della sua realizzazione è nettamente inferiore all’apertura di un negozio fisico
  3. Ha bassissime spese di mantenimento e costi fissi: le spese maggiori, una volta lanciato il sito, sono dovute al marketing, promozione e pubblicità che uno fa per rendere più visibile il proprio sito in rete ed attirare così tanti nuovi clienti.
  4. Facile gestione, controllo delle vendite, guadagni e ricavi.
  5. Molto più comodo per gli utenti, che possono consultare i vostri cataloghi ovunque e quando vogliono, anche da cellulari.
  6. aumentare il numero di potenziali clienti e vendere anche in città lontane. Puoi offrire i tuoi prodotti in tutta Italia!

Come puoi vedere, le potenzialità sono tante.

Problemi relativi al commercio elettronico

Da quello che abbiamo detto finora, vendere online sembra davvero facile. Purtroppo non è proprio così: sono tante le difficoltà da superare per avere un sito e-commerce di grande successo. Proprio queste problematiche vanno prese in considerazione prima di lanciarsi nel mondo del e-commerce. Vediamo le principali:

  • Normative e burocrazia, che su alcune tipologie di prodotti e servizi, possono risultare quasi insormontabili, o che comporterebbero una spesa troppo alta.
  • Spese iniziali, molto alte per un servizio professionale! Il prezzo di un sito ecommerce dipende molto dalla tipologia, design, funzioni che volete integrare e soprattutto numero di prodotti. Per non contare poi che potreste dover pagare anche fotografi, designer e content writer per fotografare i vostri prodotti, realizzare la grafica del vostro sito e scrivere i testi.
  • La grande concorrenza: volete vendere vestiti, scarpe o accessori di marchi famosi? A meno che non abbiate un piano e strategia ben definiti, dovreste ripensarci! Ci sono dei brand che sono talmente sviluppati e grandi, che competere con loro, è quasi una battaglia persa in partenza. Se, invece, offrite prodotti o servizi, che pochi altri propongono e sono ricercati dagli utenti, un negozio online potrebbe fare la vostra fortuna
  • Vecchie abitudini dei clienti: sebbene in Italia l’ecommerce stia crescendo esponenzialmente, molti ancora preferiscono vedere con i propri occhi e toccare con mano il prodotto, prima di acquistarlo.
  • Trovare un’agenzia o professionista affidabile: delle tante autoproclamate “web agency professionali”, ce ne sono alcune che potrebbero farvi solo spendere soldi e fornire un prodotto che non renda nulla.

Come fare un negozio online

Come fare un negozio online

Ci sono infinite possibilità e varietà di siti ecommerce: da enormi negozi online con migliaia di prodotti, ci sono siti che vendono pochi articoli o servizi e addirittura qualcuno che ne vende solo 1!

Oggi fare un negozio online non è affatto difficile ed è alla portata di tutti. Fare un e-commerce di successo, però, richiede delle alte capacità tecniche, di desgin e di ottimizzazione.

Per questo si preferisce affidarsi a delle web agency specializzate in cui lavorano diversi esperti nel settore. Queste ti possono assistere dalla concezione e design iniziale, alla realizzazione e perfezionamento delle pagine.

Il problema in questi casi è l’elevato costo del sito finale. Per questo, molti vorrebbero provare a farselo da soli.

Oggi, per fortuna non è impossibile. Bisogna però mettersi in testa che non si può fare un sito ecommerce gratis!

Quanto costa?

Quanto costa un sito e-commerce

Affidarsi ad una web agency per un portale di questa tipologia può costare davvero tanto e non è alla portata di tutti. Come appena detto, uno può provare a farselo da solo.

Se però vuoi vendere i tuoi prodotti, devi passare ad un piano di abbonamento molto più costoso, che costa centinaia di euro al mese e non vale i soldi spesi.

In questi casi è meglio fare tutto da soli ed usare un hosting wordpress con prezzi che partono da soli 29€ all’anno. Netsons.com, ad esempio, offre un ottimo servizio a soli 25€ al mese. Qui puoi trovare tutti i suoi piani e costi.

Conclusioni

Stando alle statistiche il commercio elettronico è un settore in continua e rapida crescita nel nostro paese. Non siamo ancora a livelli di altri stati, ma ci stiamo arrivando.

I primi negozi a risentirne sono quelli di elettronica e tecnologia che vedono sempre più utenti acquistare prodotti online dalla concorrenza. Presto però, anche i classici negozietti potrebbero iniziare a risentirne: oggi si fa pure la spesa online e arriva comodamente a casa, senza sovrapprezzo.

Le abitudini degli italiani stanno cambiando e questa nuova tendenza andrà a cambiare completamente il settore. Bisogna iniziare ad adattarsi e stare al passo con le nuove tecnologie.

Ecommerce

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su
Share via
Copy link