Che cos’è e a cosa serve un hosting web

3 Maggio, 2019 Lascia il tuo commento
web hosting
Se ti piace, condividi su:

I siti web sono sempre più importanti per le aziende. Che si tratti di una semplice pagina di presentazione o di un complicato ecommerce / piattaforma di servizi online, ormai, è praticamente un must per far crescere il proprio business.

Se anche tu vuoi creare un sito web personale o per al tua azienda, la prima cosa che devi sapere è che ti serve un dominio ed un hosting. Magari non hai mai sentito queste parole prima, ma sono i tasselli fondamentali per la creazione di ogni sito internet.

In questa pagina vedremo in che cos’è esattamente un hosting, il suo significato e a cosa serve, in modo da chiarire le idee anche a chi non è pratico di computer e informatica, mentre del dominio parleremo in una articolo dedicato.

Lo spazio sul web

Ogni sito, che sia un blog, magazine, negozio online è composto di file che si trovano in uno spazio sul web. Ed è proprio questo spazio che viene chiamato hosting. Semplice no?

Sono in tanti a pensare, erroneamente, che basti acquistare un certo nome come www.lamiaazienda.it e si ha acquistato un sito. In realtà questo è solo il così detto dominio che punta al vostro hosting. Per fare un paragone semplice potete immaginare un indirizzo: in se si tratta solo di lettere e numeri, ma vi indica un reale posto fisico. Così anche il dominio, quando lo scrivete sul vostro browser, vi porta verso lo spazio internet dove ci sono tutti i file del vostro sito.

Nell’hosting rientra anche lo spazio dove verranno conservate le vostre mail aziendali indirizzate alle caselle del sito.

Sembra una cosa abbastanza complicata, ma oggi è davvero semplice acquistare uno spazio su internet: tutto quello che dovete fare per acquistare questo spazio è di rivolgervi a determinati provider e aziende che si occupano proprio di questo e in pochi minuti potrete caricare i vostri file e pagine nel web e renderli accessibili a tutti.

Quanto spazio mi serve?

Le dimensioni variano a seconda della grandezza del portale e, di solito, più un progetto è complesso, più spazio e potenza di calcolo sono necessari per farlo andar bene. Ogni provider di questo servizio vi offrirà diversi piani con più o meno spazio, traffico mensile, potenza dei server e altri parametri.

Quello che dovete assolutamente guardare prima di scegliere il vostro piano di hosting è:

  1. Spazio disponibile sebbene sembri fondamentale, in realtà la maggior parte dei siti  richiede davvero poco spazio. Tuttavia è comunque importante, soprattutto se volete un progetto davvero grande con moltissimi immagini e filmati.
  2. Database punto davvero fondamentale, specie se volete creare il vostro sito utilizzando i CMS come WordPress, Open Cart e simili. Se avete un solo sito, di solito 1 database vi basta, per un progetto medio-grande, tuttavia, consigliamo minimo 3. Il database non vi serve solamente se avete un sito totalmente codificato in html / css o javascript, ma se questo non è il vostro caso, darete via i vostri soldi per un prodotto che non vi serve a niente.
  3. Caselle di posta elettronica acquistando un dominio ,come per esempio, ilmiosito.it avrete diritto alle caselle di posta elettronica che finiscono con xxxxx@ilmiosito.it. Dove xxx può essere tutto quello che volete. Se avete necessità di avere mail dedicate informazioni, ordini, contabilità etc dovete scegliere un provider che vi permetta di avere più caselle.
  4. App preinstallate specie se siete all’inizio vi salveranno un sacco di tempo e mal di testa. Molti siti vi mettono a disposizione strumenti utili come installer di WordPress, OpenCart, Seo moduli e altri con pochi click. E se non siete programmatori, potrete così creare un sito web senza sapere un comando, né scrivere 1 riga di codice.
  5. Assistenza è davvero importante trovare un provider che vi dia un buon livello di assistenza, rapido e competente. Anche programmatori esperti possono aver bisogno di assistenza e non avete in questi casi, la professionalità di un servizio fa veramente la differenza. Leggete le opinioni degli utenti per capire quali sono i servizi migliori.

Insomma, non sono pochi gli aspetti da guardare, ma vi assicuriamo che dedicarci una trentina di minuti in più all’inizio vi ripagherà notevolmente in futuro.

I migliori provider per servizi di Hosting in Italiano

Cercando rapidamente su internet, troverete tantissimi siti che offrono questo servizio. Alcuni sono famosissimi, altri poco conosciuti ma comunque molto validi.

  • Web4web non è di certo il miglior hosting che troverete, ma è decisamente uno dei più economici in assoluto, in italiano, e offre anche pacchetti con tanto di dominio e installer per i cms più famosi. La parte peggiore è che nel pacchetto più conveniente non ha compreso il certificato ssl
  • Tophost un servizio medio che ha sia ottime offerte low cost che piani per quando il vostro sito si ingrandisce e richiede risorse migliori e maggior spazio web.
  • Aruba Il più famoso in Italia e decisamente di buona qualità, tuttavia ha il suo prezzo.

Pacchetti hosting con dominio

Per facilitare il processo della creazione del vostro sito, molti provider offrono ormai la possibilità di registrare il dominio e acquistare lo spazio in un unico pacchetto. Una soluzione così è davvero ottima per chi non sa come impostare dns, server etc, perchè viene fatto tutto in automatico. Se poi avete anche gli installer di WordPress, in pochi minuti avrete un sito pronto e accessibile a tutti, solo da modificare nei contenuti.

Vi verranno date le credenziali di accesso, un sito con 3 temi da preinstallare ed un comodo CMS che vi permette di inserire subito le informazioni principali sulla vostra attività

Fare un sito con wordpress

Ci sono tanti CMS, ovvero programmi per la gestione dei contenuti, ma WordPress è di gran lunga il migliore. Salvo rare eccezioni, è la soluzione migliore per le aziende perché unisce una semplicità d’uso a tanti strumenti per ottimizzare il sito, creare un design spettacolare e conquistare il web.

Ah…. vi abbiamo detto che WordPress è gratis!

L’unico problema di questo sistema è la sua installazione, collegamento al database e settaggi vari. Tuttavia, se avete letto la guida e scelto un hosting giusto, con le app di cui abbiamo parlato, lo potrete installare in un click saltando tutti questi passaggi.

Categoria: , ,

Questo articolo è stato scritto da Tiko

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *