Come fare ad avere una PEC per la propria azienda

11 Maggio, 2020 Lascia il tuo commento
Come fare una PEC

Prima c’erano le raccomandate con avviso di ricevimento, ora si usa la mail! Se sei un libero professionista, hai un’azienda o una ditta individuale sai bene che, per legge, sei obbligato ad avere un indirizzo di posta a cui ricevere messaggi che hanno valore legale.

Quello che ti serve è una PEC che è servizio di posta elettronica certificata il quale ti consente di inviare e ricevere e-mail con valore legale simile a quello di una raccomandata con ricevuta di ritorno, con attestazione dell’orario esatto di spedizione.

Se hai ancora dei dubbi a riguardo o non hai la minima idea di come procedere, in questo articolo ti illustro meglio come si attiva e come funziona questo servizio.

Come creare una casella di posta elettronica certificata

Detto questo, essendo una mail con valore legale, saranno necessari i documenti d’identità. Indipendentemente dal servizio che sceglierai, avrai sempre bisogno della carta d’identità (una copia da inviare) e del codice fiscale, quindi preparali.

Munito di questi documenti, devi andare sul sito che hai scelto e compilare il modulo di richiesta della PEC, dove dovrai inserire tutti i dati tuoi e del tuo business.

Tutto qui! Sebbene questo modulo di richiesta possa variare leggermente, non c’è propri nulla di difficile e la procedura è semplicissima e velocissima.

I migliori gestori di caselle PEC e le loro offerte

Poiché questo servizio ha un costo, è meglio prima di scegliere su quale sito farla, consultare le varie offerte e trovare quella più conveniente.

Per fortuna ho fatto il grosso del lavoro per te.

Dopo aver consultato le offerte di diversi siti, ho raggruppato i migliori e li ho messi a confronto. Qui sotto, infatti, troverai i dettagli sui servizi più validi a cui ci si può affidare per la posta certificata. Ogni fornitore, offre diversi servizi e anche i costi sono abbastanza variabili.

i migliori gestori per creare una casella di posta PEC sono:

Pec.it di Aruba

PEC Aruba

Offre 3 piani diversi, per le diverse esigenze. Il più economico è lo Standard che costa solo 5€ per il primo anno e 7,90€ al rinnovo. Basta già per gran parte dei privati e partite IVA con 1 gb di spazio. Per chi ha bisogno di un servizio più professionale c’è il piano Pro che raddoppia la casella a 2GB e ti da anche 3GB di archiviazione, oltre alla notifica sms. Il suo costo è di 25€ all’anno. Infine, per chi necessita di ancora più spazio c’è il Premium che costa 40€ all’anno e offre una casella sempre da 2 GB e 5 GB di archiviazione in più (8 in totale). Ai prezzi va aggiunta l’IVA.

Tutti i piani prevedono la protezione antivirus e da spam. Inoltre, per i piani Pro e Premium c’è la possibilità di controllare la posta tramite la comoda App Mobile.

PosteCert di Poste Italiane

PosteCert la pec di Poste Italiane

Per chi ha partita IVA e per le aziende ci sono 2 piani diversi: PEC Base Business e Avanzato Business, ma non ci sono informazioni sui prezzi e si deve contattare direttamente Poste Italiane per avere un’offerta. Quello che si sa, è che entrambe hanno 1Gb di spazio e la Avanzata ha come bonus la possibilità di attivare il servizio opzionale di conservazione delle ricevute e notifiche dei messaggi.

Per maggiori informazioni devi inviare loro una richiesta o chiedere direttamente allo sportello.

MailPec di Libero Mail

MailPec di Libero Mail

Il primo, chiamato Family PEC è il piano riservato a privati che costa 14,99€ al mese (qui l’IVA è compresa) e offre 1 Gb di spazio per le mail, come anche un invio illimitato.

L’altro, chiamato PEC Unlimited è attivabile da aziende, liberi professionisti e anche privati, costa 30€ + IVA all’anno e offre una casella dallo spazio limitato e puoi inviare tutte le mail che vuoi.

Sebbene il piano base non sia dei più economici, quello professionale è davvero ottimo per molte aziende che ricevono tanta posta.

LegalMail

LegalMail

Si tratta di uno dei pochi servizi che ti permette di avere la PEC gratis, ma solo per 6 mesi. Dopo di che si deve passare ad un piano di pagamento.

I piani previsti sono 3: Il più economico è LegalMail Bronze che costa 25€ e ti da una casella da 5GB, notifica SMS e la possibilità di leggere le mail dall’App Mobile per Android e iOS. Se hai bisogno di più spazio c’è il Silver che offre 8 GB e alle opzioni di prima aggiunge la lettura delle fatture B2B, a 39€ all’anno. Da notare che se attivi la versione gratuita per i primi 6 mesi, è questo il piano che ti verrà attivato.

Register.it

Pec di Register-it

Infine, vediamo il servizio di register.it che offre diverse soluzioni in offerta per il primo anno. Il piano più economico è PEC Agile che costa 33€ all’anno, ma si può avere gratuitamente per i primi 6 mesi. Si passa poi a PEC Unica, un servizio per aziende e business a partire da 43€ al mese, in offerta a 34€ per il primo anno. Si possono avere 3GB per la casella ed è attivabile su dominio personalizzato. Se hai bisogno di 5GB, il prezzo sale a 68€ (59 in promozione per il primo anno). Infine vengono offerte soluzioni su misura, ma si deve contattare l’azienda per un preventivo.

Tutte le caselle hanno la protezione antivirus e antispam, come anche la possibilità di invii illimitati ogni giorno. Da notare che ai prezzi degli abbonamenti va aggiunta l’IVA.

Come creare una PEC gratis

Ti dico subito che non c’è nessun modo per avere la PEC gratuita!

Registro.it, ad esempio, è gratis solo per i primi 6 mesi ma dopo devi passare ad un piano a pagamento, altrimenti hai un costo di 9,9€ se non vuoi usare più i loro servizi.

Dunque, metti il cuore in pace e preparati ad aggiungere un altro costo alla gestione della tua attività, per fortuna molto basso!

In conclusione

Ovviamente una mail qualunque, come hotmail non basta e ne serve una speciale. Serve un servizio specializzato che rispetti le normative dello stato e ti garantisca la conservazione delle mail e non solo.

Grazie ai protocolli di sicurezza utilizzati nell’invio, trasmissione e ricevimento, infatti, si ha la garanzia che nessuno può modificare in alcun modo il contenuto della mail. Per questo, in caso di contenzioso, permette l’opponibilità a terzi del messaggio.

Come fare una PEC

Categoria: ,

Questo articolo è stato scritto da Tiko

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *